Venerdì, 12 Luglio 2024
Politica

Il governatore Schifani: "Eliminare la sospensione di 18 mesi per gli amministratori condannati in primo grado"

Il presidente della Regione al Consiglio nazionale di Forza Italia, rimarca l'importanza delle riforme portate avanti dalla separazione delle carriere per i magistrati al premierato. Ma chiede l'abolizione della parte della legge Severino che colpisce chi commette reati contro la pubblica amministrazione: "E' incostituzionale"

"Il ruolo moderato di Forza Italia è stato percepito dai cittadini in tutta la sua importanza. Le riforme, da sempre nel dna del nostro partito, ci hanno contraddistinto come forza liberale e riformista. Dal premierato alla giustizia, per esempio, si tratta di riforme vincenti, che rendono il nostro Paese competitivo e all'altezza delle nuove sfide". Lo ha dichiarato il governatore e presidente del Consiglio nazionale di Forza Italia, Renato Schifani, intervenendo al Consiglio nazionale del partito.

Schifani ha anche precisato: "Il premierato applica un principio di costituzione reale: ossia oggi, col sistema elettorale attuale, votiamo un futuro premier sapendo già chi è, lo facciamo perché i cittadini sono già maturi e vogliono questo. Sulla giustizia bene la separazione delle carriere e a breve l'abolizione dell'abuso d'ufficio. Ma è altrettanto importante che venga abolita anche quella parte della legge Severino, secondo me incostituzionale, che prevede la sospensione per 18 mesi per gli amministratori eletti condannati in primo grado per reati contro la pubblica amministrazione: è una cosa ingiusta a cui occorre rimediare". 

Infine ha dichiarato: "Si tratta di riforme vincenti, che sono nel dna di Forza Italia e che fanno parte di quel patrimonio di valori che il nostro presidente e fondatore Silvio Berlusconi ci ha sempre trasmesso".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il governatore Schifani: "Eliminare la sospensione di 18 mesi per gli amministratori condannati in primo grado"
MessinaToday è in caricamento