rotate-mobile
Politica

Miccichè contro Falcone, seconda puntata: "La procura indaghi sugli incarichi del governo Musumeci"

Continua lo scontro fra e l'assessore regionale e il coordinatore di Forza Italia in Sicilia. Quest'ultimo, ex presidente dell'Ars, adesso chiede l'intervento dei magistrati

"Dopo avere letto i giornali di oggi e avere capito con esattezza quello che ha detto Falcone ieri, durante la Festa del tricolore di Fratelli d'Italia, auspico che la procura della Repubblica di competenza, avvii immediatamente le indagini sul metodo di assegnazione degli incarichi fatti dal passato governo regionale, su mie ipotetiche pressioni". Così il coordinatore di Forza Italia in Sicilia, Gianfranco Micciché, nella seconda puntata dello scontro - iniziato ieri alla Festa del Tricolore a Catania - che lo vede contrapposto a Marco Falcone, assessore regionale all'Economia, anche lui forzista ma vicino al governatore Schifani.

Durante l’intervento Falcone aveva attaccato Miccichè: "La notte andavi a concludere gli accordi o a chiedere le cose, incassavi e il giorno attaccavi. Tu hai avuto 7 direttori generali delle Asp e 13 presidenze, le più importanti le ha avute Forza Italia. E oggi attacchi Schifani. Te ne devi andare a casa".

"Che imbroglione", commentava nel frattempo l'ex presidente dell'Ars. Proprio su queste parole di Falcone oggi il coordinatore di Forza Italia chiede l’intervento della magistratura. Nel partito fondato da Silvio Berlusconi da mesi è in corso in Sicilia una guerra tanto che all'Assemblea regionale ci sono due gruppi parlamentari.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miccichè contro Falcone, seconda puntata: "La procura indaghi sugli incarichi del governo Musumeci"

MessinaToday è in caricamento