Domenica, 25 Luglio 2021
Politica

Conte sdoppia i ministeri Scuola e Università, il deputato D'Uva: “Scelta razionale, auguri ad Azzolina e Manfredi”

Soddisfatta anche la Cisal per la nomina di una siciliana. “Metterò tutto il mio impegno per riportare i ragazzi e il loro futuro al centro del sistema di Istruzione e del Paese. Non vedo l’ora di cominciare”

Fra i primi a fare i complimenti il deputato questore del MoVimento 5 Stelle alla Camera Francesco D'Uva. Con un Twitter  ha dato il benvenuto al nuovo ministro siciliano, la siracusana Lucia Azzolina. "Condivido la proposta di scorporare ministero Scuola da Università e ricerca - ha scritto D'Uva - Scelta razionale, equa e migliorativa. Auguri di buon lavoro ai prossimi ministri Lucia Azzolina e Gaetano Manfredi, persone serie, competenti e affidabili. Avanti con determinazione!".

Tante le aspettative dopo l'annuncio a sorpresa del premier Conte che ha deciso di sdoppiare il ministero. Anche la Cisal soddisaftta per la nomina della dirigente scolastica siracusana attualmente sottosegretaria alla Scuola in quota M5stelle: “La scelta di Lucia Azzolina come nuovo ministro della Scuola del governo Conte è un segnale che non possiamo che accogliere positivamente: una donna siciliana, esperta di un settore da tempo in difficoltà e con un’attiva militanza nel sindacato Anief-Cisal“.

Nicola Scaglione, Gianluca Colombino e Giuseppe Badagliacca della Cisal Sicilia, fanno al neo ministro “i migliori auguri di buon lavoro, nella speranza che il governo nazionale guardi con sempre maggiore attenzione ai problemi del Meridione, della Sicilia e del mondo dell’istruzione”.

“Guidare il Ministero dell'Istruzione sarà per me un grande onore - ha scritto il nuovo ministro nel suo profilo facebook -  Non nascondo l'emozione che provo in questo momento. Nella scuola ho passato gli anni più belli della mia vita, prima come studentessa e poi come insegnante. Alla scuola voglio restituire ciò che mi ha dato. C'è tanto lavoro da fare. E lo faremo. A testa bassa, con umiltà, attraverso l'ascolto, il confronto e continuando ad andare nelle scuole, come ho fatto in questi mesi da sottosegretaria. Ringrazio il Presidente Conte per la fiducia. Ringrazio Luigi Di Maio che mi ha sostenuto e tutti i colleghi parlamentari del Movimento 5 Stelle. Rivolgo un pensiero deferente al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, garante della Costituzione e dell'unità nazionale. Mi aspetta un compito grande - continua l'esponente del M5Stelle - Non sarò sola: al Ministero in questi primi mesi ho già condiviso, con una squadra di persone ed esperti, il percorso del decreto scuola e avviato i primi dossier. E poi c’è il personale del Miur. Ci sono tante persone preparate con cui ci metteremo subito al lavoro per il bene della scuola. Ringrazio tutti coloro che mi hanno scritto per incoraggiarmi e che mi stanno augurando buon lavoro. Metterò tutto il mio impegno per riportare i ragazzi e il loro futuro al centro del sistema di Istruzione e del Paese. Non vedo l’ora di cominciare”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Conte sdoppia i ministeri Scuola e Università, il deputato D'Uva: “Scelta razionale, auguri ad Azzolina e Manfredi”

MessinaToday è in caricamento