rotate-mobile
Politica

Alleanza De Luca-Giarrusso, la festa appena cominciata è già finita: "Abbiamo idee diverse"

Il leader di Sicilia Vera annuncia la decisione di interrompere il percorso insieme all'ex Iena dopo l'incontro stamani sulle candidature

La festa appena cominciata è già finita. Dino Giarrusso e Cateno De Luca non sono più alleati nel progetto "Sud chiama nord". Ad annunciaro lo stesso ex sindaco di Messina che ha raccontato una lunga riunione svoltasi stamattina con Giarrusso e i suoi collaboratori: "Sono emerse diversità di vedute - spiega il leader di Sicilia Vera - Alla fine io ho sbottato. Per me la strada si conclude qui, perchè la banda Bassotti si combatte sul capo e soprattutto nel proprio territorio, cioè ognuno di noi ha una provenienza e ovviamente per quelle che sono le candidature all'uninominale bisogna farle connesse a quelle che sono le provenienze. Su questo punto non ci siamo trovati più. Capitano le divergenza in politica, nulla di male né di strano., ma prima che si verifichino cose più eclatanti, preferisco interrompere qui il percorso".

Intanto si va avanti nel progetto anche senza l'ex Iena. Previste tre giorni di incontri nella capitale con i movimenti regionali. "Vi confermo che il nostro è ormai un progetto nazionale a tutti gli effetti - ha detto De Luca -  Ognuno ci dia una mano, faccia quello che può fare, contattandoci, candidandosi, abbiamo ancora qualche difficoltà in qualche regione, come la Lombardia".

Dopo quella con Vittorio Sgarbi, dunque, anche l'alleanza con Dino Giarrusso si chiude per Cateno De Luca, che però rilancia il doppio progetto (regionale e nazionale), annunciando che da domani partirà l'organizzazione per la candidature anche in Calabria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alleanza De Luca-Giarrusso, la festa appena cominciata è già finita: "Abbiamo idee diverse"

MessinaToday è in caricamento