rotate-mobile
Politica

Siracusano: "Risanamento baraccopoli entro il 2024, arriva anche il sub commissario"

L'annuncio della sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento, Matilde Siracusano. "Schifani potrà utilizzare risorse finanziarie, acquisite anche attraverso altri bandi, non solo per la costruzione di nuovi mini quartieri ma soprattutto per acquistare alloggi sul libero mercato"

Passa l'ipotesi subcommissario per il risanamento e in pole position c'è l'ex presidente di Arismè Marcello Scurria. L'ipotesi era già trapelata a gennaio, oggi la conferma di importanti novità che prevedono la fine dello sbaraccamento entro il 2024.

L'annuncio della sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento, Matilde Siracusano.

“Risanamento delle baraccopoli della città dello Stretto si dovrà completare entro la fine del 2024: è questo ciò che prevede un emendamento del governo appena approvato dalle Commissioni Affari costituzionali e Bilancio del Senato, durante i lavori di conversione del dl - si legge in una nota - Il decreto Milleproroghe ha già previsto che il commissario per il risanamento della città di Messina sia il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani.  Adesso, con questa nuova modifica migliorativa del testo, si introduce la figura del subcommissario - che verrà nominato dal commissario - e si proroga il commissariamento fino alla fine del 2024".

Altro importante cambiamento riguarda il ricollocamento delle persone che attualmente ancora vivono nelle baraccopoli. "Il commissario Renato Schifani - spiega Siracusano - potrà utilizzare risorse finanziarie, acquisite anche attraverso altri bandi, non solo per la costruzione di nuovi mini quartieri - che a lungo andare rischierebbero di trasformarsi in piccoli ghetti - ma soprattutto per acquistare alloggi sul libero mercato e trovare dunque più velocemente una sistemazione per tante famiglie disagiate. È una battaglia difficile, per la quale mi sto impegnando da anni, e sono felice che il governo nazionale e regionale abbiamo sposato questa causa. È una sfida da vincere tutti insieme per la città di Messina e per ridare dignità a migliaia di messinesi che dopo una vita ai margini meritano una seconda occasione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Siracusano: "Risanamento baraccopoli entro il 2024, arriva anche il sub commissario"

MessinaToday è in caricamento