Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

Diretta social del sindaco, le scuole comunali chiuse fino all'otto novembre: positivi in aumento nei plessi

Su proposta dell'Asp il primo cittadino emanerà un'ordinanza. Gli ultimi casi Covid tra studenti, personale docente e Ata hanno portato al provvedimento per sanificare e tracciare. Gli aiuti a famiglie e imprese

Le scuole comunali di ogni ordine e grado chiuderanno da domani all'otto novembre."Abbiamo fatto una serie di valutazioni - ha dichiarato il sindaco - ieri ho emesso un'ordinanza urgente per la Cannizzaro-Galatti dove la situazione non è buona, i positivi non sono solo i cinque che ci hanno portato alla chiusura, purtroppo in questo momento mi è arrivata la richiesta dell'Asp di sospendere la didattica nelle scuole del territorio comunale a seguito di casi covid in studenti, personale docente e Ata e per esigenze di salute pubblica e tracciabilità. Dal 31 ottobre all'otto novembre emetteremo l'ordinanza di sospensione". Mille euro saranno erogati a ogni plesso per la sanificazione. Nuova diretta social molto importante nel pomeriggio del sindaco Cateno De Luca sull'emergenza coronavirus con la novità principale per le scuole. 

Posti letto

Oggi confronto con i rappresentanti delle aziende ospedaliere, presente anche il rettore Salvatore Cuzzocrea. Al momento risultano 29 ricoverati in area Covid e 7 in Terapia Intensiva al Policlinico, 6 al reparto Covid del Papardo. Il governo ha stabilito che ogni 100mila abitanti ci devono essere 14 posti letto di Terapia Intensiva. Al 15 di ottobre in Sicilia la media è di 10,7 posti letto di Rianimazione. "A Messina la situazione è peggiore: abbiamo attualmente 12 posti letto di Terapia Intensiva al Policlinico e sette sono già occupati, altri sette saranno pronti nel giro di qualche settimana al Papardo, noi dovevamo avere in tutta la provincia circa 65 posti letto di Rianimazione secondo la media regionale - ha affermato il sindaco - e invece ne abbiamo dodici più sette, oggi questo dato mi ha preoccupato, è stato ribadito dai rappresentanti dei Presidi sanitari che la programmazione regionale non prevede altri posti letto di Terapia Intensiva, se servirà un ventesimo posto a Messina dico che non ci sarà né oggi, né domani". Tra Policlinico, Papardo, Neurolesi e Cutroni Zodda di Barcellona i posti letto ordinari possono arrivare a 150. "E' lo stesso quadro che noi denunciavamo nei primi giorni di marzo quando ci preoccupavamo del nostro sistema sanitario, la situazione non è cambiata di molto. In una Rsa di Saponara i positivi sono già al 50%. Il nostro Rt è basso ma il quadro sanitario rispetto a Catania e Palermo è peggiore".

Aiuti a famiglie e imprese

Importo complessivo da poter utilizzare per l'emergenza 25 milioni di euro. "Noi abbiamo scelto la strada dell'esenzione delle tasse e basterà un nostro provvedimento, la family card sarà riattivata e una parte sarà destinata come buoni da spendere nei nostri ristoranti per comprare pasti già cucinati". Dalla Regione il Comune attende 4 milioni di euro del programma Agenda Urbana, centomila euro saranno versati per la sanificazione, dal due di novembre esenzione dal pagamento della zona a traffico limitato che al mese vale 480mila euro per le casse comunali, esenzione del pagamento dello scuolabus, esenzione per le mense scolastiche dove è stata attivata, dal confronto con l'Amam esenzione generalizzata per tutte le attività produttive che hanno subìto una contrazione delle risorse dalla prima Fase dell'emergenza, esenzione totale della Tari per tutto l'anno 2020 per le sole utenze non domestiche (sei milioni di euro di mancati introiti per il Comune), esenzione Cosap e Cosap mercati, Fondo di sostegno per le iniziative culturali a teatri, cinema, Centri di danza. "Da lunedì - ha spiegato De Luca - faremo dirette per spiegare i nostri provvedimenti". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diretta social del sindaco, le scuole comunali chiuse fino all'otto novembre: positivi in aumento nei plessi

MessinaToday è in caricamento