Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Politica

Se De Luca litiga anche con Starvaggi

Il segretario del Pd “reo” di aver espresso solidarietà a Saitta dopo l'ultima polemica col sindaco metropolitano per i ringraziamenti al prefetto Librizzi. Ed è nato un altro botta e risposta. Senza sconti

L'ultima polemica di De Luca con l'avversario alle elezioni 2018 Antonio Saitta ha ancora delle code. Il docente universitario aveva ringraziato il prefetto Maria Carmela Librizzi assente alla manifestazione del Primo maggio dei sindaci organizzata proprio da De Luca. La replica del sindaco era stata molto aspra con riferimenti, neanche troppo celati, alle consulenze d'oro di Saitta negli enti pubblici.

Il segretario del Pd Paolo Starvaggi è uscito allo scoperto esprimendo solidarietà a Saitta, candidato sindaco meno di un anno fa: "Il primo cittadino ogni qual volta è destinatario di critiche non riesce a moderare i toni, trasformando così il naturale e civile dibattito in polemica sterile ed offensiva, sottraendosi al confronto sui contenuti e sui temi - dice - evidentemente, il predetto, non essendo nella condizione di replicare nella sostanza alle critiche ricevute, specie se puntuali ed efficaci, tenta di confondere le acque e sviare l’attenzione dell’opinione pubblica dai problemi concreti sollevati dai suoi interlocutori.  Ovviamente, il Partito Democratico, che mi onoro di rappresentare a livello provinciale, non accetta questo modus agendi, anzi lo stigmatizza ed invita il sindaco De Luca ad affrontare in maniera sobria il dibattito, approfondendo contenuti e temi, ricordandosi di avere una grande responsabilità nei confronti dell’intera cittadinanza, del capoluogo e della provincia tutta. Non saranno certo le singolari e coerografiche iniziative, volte ad ottenere visibilità mediatica e null’altro a risolvere i tanti problemi che, per il ruolo ricopre, è chiamato a risolvere, piuttosto occorre un’azione amministrativa costante e scrupolosa, ispirata al rispetto delle regole e della legalità, da condurre in sinergia con tutte le istituzioni impegnate, e non contro di esse".

Starvaggi definisce De Luca nervoso per le sconfitte elettorali a Rometta e Brolo e con un colpo basso ricorda anche la recente condanna in Cassazione per diffamazione del primo cittadino.

De Luca si è rivolto così a Starvaggi: "Non replico a mister nessuno in merito alle altre esilaranti affermazioni perché perdere tempo con chi è nuddu miscatu cu nenti ci peddi puru i spisi. Vorrei solo ricordare al Cazzazionista Stervaggi che una multa di 800 euro per diffamazione non incide sullo status di incensurato e per onestà intellettuale invece va citata la sentenza della corte di appello di ieri che ha ribadito che io non potevo essere arrestato. Piaccia o non piaccia al Servaggio che sono e rimango incensurato!. Esprimo la mia solidarietà al popolo del Pd perché avere come segretario un come Servaggio significa esserne relegati a continue sconfitte". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se De Luca litiga anche con Starvaggi

MessinaToday è in caricamento