Giovedì, 21 Ottobre 2021
Politica Provinciale / Via Giuseppe la Farina

Stipendi Atm di novembre al sicuro, nuovo ultimatum del sindaco

L'annuncio choc di domenica vede in corso i flussi di denaro verso la Banca per il versamento della mensilità. Il primo cittadino ha ribadito che se venerdì non sarà votato il Piano di liquidazione dal Consiglio comunale sarà il disastro

Tanto rumore per nulla. Almeno sul fronte stipendi. Nei prossimi giorni, infatti, i dipendenti dell'azienda trasporti municipalizzata riceveranno la mensilità di novembre.

L'annuncio choc di domenica del sindaco De Luca (che in tempi passati avrebbe provocato una manifestazione di piazza) viste le imminenti festività natalizie trova il primo dietrofront.  I flussi di denaro dall'azienda alla banca per versare la mensilità corrente sono già stati trasmessi - secondo quanto dichiarato ieri sera durante la diretta facebook - e la prossima settimana il personale riceverà le somme. De Luca è tornato a ribadire che entro venerdì il Consiglio comunale dovrà votare la delibera di liquidazione Atm e lunedì pagare la rata di rottamazione, in caso contrario sarà il disastro. 

De Luca: "Pignoramento da dieci milioni di euro, non potranno essere pagati gli stipendi"

Ieri sera riunione del sindaco De Luca, proprio su Atm, con i sindacati Orsa, Fit Cisl, Faisa Cisal e Ugl dove il primo cittadino ha spiegato prima a loro i passi che saranno compiuti con la fine della municipalizzata e la nascita della società per azioni e poi diretta facebook per tutti gli utenti della pagina profilo. Filt Cgil e Uiltrasporti come già annunciato non hanno preso parte alla protesta e mantengono la volontà di andare allo sciopero. De Luca è tornato ad attaccare le due organizzazioni per aver disertato i confronti "Non parteciperanno più a incontri con me" e dirigenti e funzionari che avrebbero tenuto riunioni sconosciute all'amministrazione con consiglieri comunali. Il sindaco ha ribadito che i numeri del debito sono talmente alti da non esseci altri margini di manovra ma che l'amministrazione ha previsto investimenti annuali per la nuova Spa di 22 milioni di euro l'anno. 

"Prendiamo atto con favore della presa di posizione, caratterizzata da estrema chiarezza, espressa da una parte del Consiglio comunale in merito alla querelle Atm. Partendo da quanto espresso, auspichiamo che si torni, con buon senso e con ragionamenti puntuali e scevri da puerili messinscene, ad affrontare la questione del disegno della liquidazione di Atm discutendo nel merito e senza inaccettabili pressioni fatte ad arte che, per ultimo, mettendo in dubbio il pagamento degli stipendi dei lavoratori, puntano ad esacerbare gli animi” hanno dichiarato Giovanni Mastroeni e Ivan Tripodi, segretari generali di Cgil e Uil Messina - se l’Agenzia delle Entrate ha disposto pignoramenti per cause e responsabilità da accertare, è opportuno che i liquidatori di Atm e il dirigente comunale preposto, come prevede la norma, pongano in essere gli atti necessari all’impignorabilità delle somme destinate al pagamento degli stipendi, in maniera da troncare le sterili sceneggiate studiate ad arte e costruite sulla carne viva dei lavoratori” hanno continuato Mastroeni e Tripodi - Cgil e Uil, sin da subito, hanno chiesto che, nella delicata procedura di messa in liquidazione dell’azienda speciale trasporti, si facesse ricorso ad un’agenzia terza per verificare i conti presentati in Consiglio comunale dall’amministrazione De Luca.

Tale proposta, ripresa dal Consiglio comunale con un apposito emendamento durante la discussione del cosiddetto “salva Messina”, non è mai stata presa in considerazione dal sindaco De Luca. In tal senso, tenuto conto che i numeri portati in bilancio sono oggetto persino di dettagliati esposti presentati alla Procura della Repubblica e alla Corte dei Conti da parte dell’organo di controllo di Atm, è oggettivamente impensabile che si voti in fretta e furia un piano di liquidazione come atto di fede sotto le continue ed esasperanti pressioni che il sindaco opera nei confronti del Consiglio”. 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stipendi Atm di novembre al sicuro, nuovo ultimatum del sindaco

MessinaToday è in caricamento