Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Stop agli ambulanti fino al 21 settembre, De Luca: "Revoca licenza e sequestri ai trasgressori"

Pugno duro del sindaco contro il commercio itinerante. Sarà vietato allestire banconi lungo le strade litoranee nord e sud. Confermata anche la chiusura per una settimana dei mercati Vascone e Sant'Orsola

Divieto assoluto di commercio itinerante su area pubblica dal 21 luglio e fino al  21 settembre. E' quanto dispone un'ordinanza del sindaco Cateno De luca che per la restante parte dell'estate impedirà ai tanti venditori ambulanti di operare lungo le strade litoranee nord e sud della città. Il provvedimento era già stato discusso dall’assessore Dafne Musolino nella seduta congiunta delle commissioni Commercio e Turismo come  misura di contrasto ai fenomeni illeciti di vendita su suolo pubblico per garantire la sicurezza urbana e prevenire i fenomeni di degrado sociale. 

"Il divieto di commercio ambulante su alcune aree della città - precisa De Luca - è espressamente previsto dall’art. 37 del Regolamento Comunale, per cui ancora una volta ci troviamo ad utilizzare le norme esistenti che nel passato è stato più facile ignorare che fare rispettare. Per coloro che violeranno il divieto è prevista la revoca della licenza (ove esistente) e il sequestro del mezzo".

Il provvedimento non riguarda le feste patronali per le quali è ammesso il rilascio di autorizzazioni temporanee sino ad un massimo di cinque giorni. Il divieto interessa il lato nord della rotatoria di viale Annunziata e via Consolare Pompea SS113; le vie Lago Grande SP43 e SP46 a Ganzirri; le vie Palazzo, Torre Nuova, Fortino, Senatore Arena, Pozzo Giudeo a Torre Faro e SS113 sino all’incrocio con la strada che conduce al lido “Le Dune” di Mortelle; il lato sud dall’incrocio SS114 con via Nazionale Santo Stefano Marina al ponte Torrente Briga. 

Intanto, il primo cittadino ha confermato la chiusura dei mercati Vascone e Sant'Orsola annunciata la scorsa settimana. Come vi avevamo annunciato, infatti, i due impianti saranno off-limits dal 21 al 28 luglio per i lavori di manutenzione straordinaria. In particolare, si provvederà al ripristino delle coperture, alla sostituzione della pavimentazione ammaliata, alla pulizia delle gronde, caditoie, scarichi e griglie di scolo, al rifacimento dei servizi igienici e al ripristino dei cancelli di chiusura. 

"Abbiamo disposto inoltre - spiega De Luca - che il dipartimento Servizi alle Imprese, che già ha affrontato il problema del recupero dei canoni non pagati, provveda ad adeguare il valore del canone di occupazione dei box ai mercati Vascone e Sant’Orsola perché troppo bassi e francamente insufficienti anche solo a pareggiare il costo che il Comune sostiene per la gestione dei mercati stessi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop agli ambulanti fino al 21 settembre, De Luca: "Revoca licenza e sequestri ai trasgressori"

MessinaToday è in caricamento