Politica Taormina

A Taormina parte la caccia agli evasori, De Luca: "Mancano dalle casse 20 milioni di entrate correnti annue"

Il neo sindaco a confronto con i dirigenti e il segretario comunale. "Per circa tre ore abbiamo analizzato il bilancio di previsione. Viene confermato il sospetto di una evasione complessiva che va oltre il 70%"

“Il sospetto che avevamo già espresso circa la presenza di una grande evasione a Taormina, oggi trova riscontro da un primo confronto con i dirigenti e il segretario comunale. Per circa tre ore abbiamo analizzato il bilancio di previsione 2023/2025 già approvato dal consiglio comunale nella seduta del 04/05/2023.”

Lo afferma il sindaco di Taormina Cateno De Luca a margine dell’incontro che si è svolto stamani a Palazzo dei Giurati al quale ha preso parte anche la giunta municipale.

“Ciò che è emerso da questa prima analisi - spiega il sindaco De Luca -  è che fino ad oggi  le entrate sono state valutate in base al principio delle somme incassate e non in base ai principi contabili che fanno riferimento alle somme accertate sulla base di apposite attestazioni dei funzionari competenti. Abbiamo preso ad esempio quattro poste di bilancio per verificare la effettiva percentuale di evasione dei tributi municipali, Imu, addizionale Irpef, imposta soggiorno, Tari. Viene confermato il sospetto di una evasione complessiva che va oltre il 70%  rappresentato da circa il 20% dei contribuenti taorminesi in danno dell’ l’80% dei taorminesi che pagano regolarmente i tributi ma che in termini di entrata effettiva rappresentano non oltre il 30% delle entrate complessive".

Le voci di entrata esaminate riguardano nello specifico:  Imu, imposta municipale che ha una previsione di entrata di 5 milioni di euro mentre dovrebbe essere di circa 12/15 milioni di euro; Addizione comunale Irpef con una previsione di entrata di circa  900 mila euro e dovrebbe essere di almeno 2,5 milioni;  Imposta di soggiorno con una previsione di entrata di 2,8 milioni di euro e dovrebbe essere di almeno 4 milioni; Tari tassa sui rifiuti, con una previsione di entrata di 4,5 milioni e dovrebbe essere almeno 10 milioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Taormina parte la caccia agli evasori, De Luca: "Mancano dalle casse 20 milioni di entrate correnti annue"
MessinaToday è in caricamento