Politica

Tir in città, Russo: "Regole non rispettate e mancati controlli"

Dal 2013 i mezzi pesanti sono obbligati a utilizzare il porto di Tremestieri, invece circolano indisturbati per le vie del centro cittadino. L'interrogazione dell'esponente LiberaME al sindaco De Luca

I mezzi pesanti che arrivano e partono da Messina sono obbligati a servirsi dell'approdo di Tremestieri. Lo dice con chiarezza una determina del 2013 firmata dal dipartimento Mobilità di Palazzo Zanca. A far rispettare la norma sono chiamati i vigili urbani con un presidio fisso nei pressi degli imbarcaderi privati e nelle strade del centro cittadino che portano agli approdi della stazione marittima.  E proprio ieri un tir è stato coinvolto in un incidente lungo il viale della Libertà, arteria che non avrebbe dovuto percorrere. Per fortuna, a differenza del passato, non ci sono state gravi conseguenze.

Ma qualcosa evidentemente non funziona, i mezzi pesanti continuano a circolare liberamente in città. L'ultima segnalazione in ordine di tempo è del consigliere comunale Alessandro Russo.  L'esponente di LiberaME, munito di videocamera, ha documentato la presenza di  decine di mezzi pesanti intenti a circolare nelle vie dove vigerebbe il divieto senza vedere alcuna pattuglia della Municipale nelle operazioni di controllo.

Russo, quindi, si rivolge direttamente al sindaco Cateno De Luca con un'interrogazione urgente se la determina del dipartimento Mobilità è ancora in vigore e quali sono le azioni di controllo attualmente esercitate dai vigli urbani. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tir in città, Russo: "Regole non rispettate e mancati controlli"

MessinaToday è in caricamento