rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Politica Tortorici

Elezioni amministrative, Tortorici pronta a voltare pagina: corsa a tre per la poltrona di sindaco

Turno elettorale straordinario per i Comuni sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione di tipo mafioso. La sfida tra Carmelo Rizzo Nervo, Maurilio Foti e Franco Franchina 

Si torna a votare nel Comune di Tortorici. L’ente guidato sciolto per presunte infiltrazioni mafiose in seguito all'operazione "Nebrodi" è stato guidato dal gennaio 2020 dalla commissione straordinaria composta dai viceprefetti Giuseppe Sindona e Matilde Mulè e dalla funzionaria economico-finanziaria Giulia Rosa.

La sfida è a tre: Carmelo Rizzo Nervo, già sindaco di Tortorici per quattro mandati, Maurilio Foti, 66 anni, medico ginecologo anche lui volto noto della politica nel comune nebroideo e Franco Franchina alla sua prima candidatura alla poltrona di sindaco ma noto in ambito sportivo e per la sua attività di commerciante.

Seimila gli elettori chiamati alle urne. Si voterà soltanto domenica 13 novembre dalle 7 alle 23. Subito dopo gli scrutini. Si tratta di un turno elettorale straordinario per i Comuni sciolti per fenomeni di condizionamento e infiltrazione di tipo mafioso. Oltre Tortorici domani andranno alle urne anche i cittadini di Partinico (Palermo) mentre il 27 novembre sarà invece la volta dei Comuni di Cutro (Crotone), Sant’Eufemia d’Aspromonte (Reggio Calabria) e Pratola Serra (Avellino).

Complessivamente, dal 1991 ad oggi, sono state 372 le amministrazioni locali per le quali è scattato il provvedimento di scioglimento per infiltrazioni della criminalità organizzata.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni amministrative, Tortorici pronta a voltare pagina: corsa a tre per la poltrona di sindaco

MessinaToday è in caricamento