Sabato, 23 Ottobre 2021
Politica

Attacco del Pd su assembramenti e vaccini, De Luca: “Domani chiarimenti col generale Figliuolo”

Il sindaco replica alle accuse dei consiglieri comunali che lo vedono troppo attivo sul fronte del Ponte sullo Stretto e assente sulle defaillance all'Hub in Fiera dove si sono registrate lunghe file con centinaia di anziani sotto la pioggia. “Il piano non è comunale ma della protezione civile regionale”

“Domani incontrerò il generale Figliuolo in prefettura e discuterò di tutto quello che non va nella campagna di vaccinazione. Ora che abbiamo l’ennesima conferma che dalla Regione non sanno organizzare neanche un condominio, scenderemo in campo noi. Perché non l’ho fatto fino ad ora? Per evitare di essere tacciato di essere ancora una volta che ero troppo interventista come accaduto quando mi sono preso la responsabilità in solitudine di rischiare anche la vita per togliere dall’Asp un’incapace”.

Risponde così il sindaco Cateno De Luca in diretta facebook ai consiglieri comunali del Pd Gaetano Gennaro, Felice Calabrò, Alessandro Russo, Antonella Russo e Massimo Rizzo che sono intervenuti con una nota sulle carenze organizzative del piano vaccinazioni ma soprattutto sul “silenzio mediatico” sul tema da parte del primo cittadino.

Ma che cosa hanno contestato i consiglieri del Pd? Il grande interesse per il Ponte sullo Stretto, “tema ormai abbastanza inflazionato che non può essere sintetizzato in ponte si o ponte no,  e che ogni tanto viene tirato fuori dal politico di turno in evidente carenza di consenso” piuttosto che sulla campagna vaccinale che ha registrato a Messina più di una defaillance.

“Non vorremmo credere che il problema sanitario della città di Messina fosse esclusivamente quello di far defenestrare  La Paglia dai vertici dell’Asp e che adesso sia tutto normale e stia andando tutto a meraviglia – scrivono i consiglieri comunali -  Come mai De Luca, da massima Autorità sanitaria locale, non parla più di controlli anti assembramento, di misure economiche comunali a favore di commercianti e imprenditori in difficoltà? Come mai nessuna parola sul piano comunale delle vaccinazioni, visto che in questi giorni si sono registrate vergognose file davanti all’hub della fiera, con centinaia di anziani assembrati sotto la pioggia per ore e ore in attesa di ricevere, forse, la loro dose di vaccino?”.

Secondo gli esponenti del Pd, De Luca “non si è nemmeno preoccupato di far assistere tutti i messinesi in fila da qualche pattuglia di vigili urbani o dal personale della Messina Social City. Perché non si occupa – insistono - quale massima Autorità sanitaria locale, di creare un tavolo tecnico con l’Asp e con l’Ordine dei medici per agevolare forme di vaccinazione che non comportino rischi di assembramento come finora è successo?”.

Intanto, domani alle 11, è prevista la visita all'hub fieristico del generale Francesco Paolo Figliuolo. Insieme a lui ci saranno l'assessore regionale Sanità Ruggero Razza, il direttore facente funzioni Bernardo Alagna e il commissario Alberto Firenze. Ci sarà anche il sindaco al sopralluogo in Fiera: “Quello che non funziona è la logistica, non gli operatori - ha precisato il sindaco - perchè ci sono file interminabili di persone all'acqua e al vento. Ma il piano non è comunale. Chi ha pianificato tutta l'organizzazione interna? La Protezione civile regionale che non ha pensato bene di fare simulazioni pur di inaugurare in 24ore”. 

De Luca ha poi accennato anche alle preoccupazioni di questi giorni sulla vaccinazione con Astrazeneca. “Da questo avvelenamento umanitario non se ne esce senza solizione vaccinale - ha detto - C'è e va fatta. Certo le perplessità ce li abbiamo tutti quanti ma se dovessi scegliere di stare senza vaccino o vaccinarmi io scelgo di vaccinarmi. Sto aspettando il mio turno”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Attacco del Pd su assembramenti e vaccini, De Luca: “Domani chiarimenti col generale Figliuolo”

MessinaToday è in caricamento