Politica Duomo / Via Giuseppe Garibaldi

Controlli ai comunali "disturbati", la Carrubba: "Tutto secondo legge"

Secondo la segreteria generale le verifiche dell'inidoneità psichica agli impiegati sono regolati dalla legge e vengono effettuate in tutte le Pubbliche amministrazioni. La replica alla Uil

Per il segretario generale del Comune Rossana Carrubba i controlli ai dipendenti con disturbi del comportamento sono ordinari e vengono eseguiti secondo legge in tutte le Pubbliche amministrazioni.

Rispondendo alla Uil sulliniziativa della Carrubba di richiedere la verifica dell'inidoneità psichica del personale comunale la funzionaria scrive : "non ho chiesto ai Dirigenti di fare diagnosi sullo stato di salute dei dipendenti, bensì, in osservanza di una legge posta a tutela dei lavoratori, ho avviato il procedimento di verifica dell’idoneità psico-fisica al servizio. In attuazione dell’art. 55 octies del D.lgs n° 165/01, il D.P.R. n.171 del 27 luglio 2011 all’art. 3 prevede la procedura da adottare per la verifica dell’idoneità al servizio, anche ad iniziativa dell’amministrazione e testualmente recita ‘L’iniziativa per l’avvio della procedura per l’accertamento dell’inidoneità psicofisica permanente spetta all’Amministrazione di appartenenza del dipendente, ovvero al dipendente interessato”.

L’inidoneità a svolgere l’attività lavorativa è accertata a seguito di visita effettuata dagli organi medici competenti, in base agli articoli 6, 9 e 15 del DPR n. 461 del 2012. Trattasi dunque di verifiche che tutte le pubbliche amministrazioni hanno l’obbligo di effettuare, periodicamente, ovvero in casi particolari. Spiace pertanto dover registrare simili scomposte reazioni di una organizzazione sindacale che, invece di tutelare i lavoratori, strumentalizza un procedimento amministrativo previsto dalla legge. Ovviamente, riservo, di tutelarmi nelle sedi competenti” - conclude la segretaria generale. 

Gli attacchi di Uil e Articolo Uno alla Carrubba 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli ai comunali "disturbati", la Carrubba: "Tutto secondo legge"

MessinaToday è in caricamento