Coronavirus, il Policlinico pronto ad utilizzare le stanze di isolamento, al Papardo diagnosi in tempo reale

L'Asp ha attivato un tavolo tecnico che vede coinvolti le strutture sanitarie di Messina e provincia. L'importanza dei vaccini e delle basilari regole igieniche

Resta alta anche a Messina l'attenzione per il coronavirus.

Nei giorni scorsi in città le mascherine sono andate a ruba mentre le attività dei commercianti hanno fatto i conti con un drastico, quanto immotivato, calo delle vendite. Un trend che si sta verificando in tutta la nazione.

Intanto le strutture sanitarie cittadine mantengono lo stato di allerta così come indicato dal ministero della Salute. All'Asp si è aperto un tavolo permanente con i dirigenti dei principali ospedali per delinerare le sinergie da attuare a livello provinciale.

Il direttore sanitario dell'Azienda Sanitaria Domenico Sindoni ha sottolineato di avere dato delle indicazioni riguardo l’approvvigionamento dei dispositivi Individuali di protezione per le strutture di competenza Asp, avendo previsto dei punti di prelievo nei pronto soccorso a cui potranno accedere tutti gli operatori.

Il Policlinico può  invece contare su stanze di isolamento per eventuali necessità mentre l'ospedale Papardo ha attivato la postazione ECMO oltre all'acquisto di un nuovo kit che consentirà di svolgere la diagnosi virologica in tempo reale. 

L'importanza dei vaccini e delle basilari regole igieniche

Durante la riunione, si è inoltre convenuto di insistere sulla normale campagna di vaccinazione antinfluenzale, in quanto si è visto che ad oggi tutti i 452 casi guariti erano tutti vaccinati, permettendo la vaccinazione antinfluenzale una prognosi comunque più favorevole.

Giacomo Caudo, nella veste di Presidente dell’ordine dei medici di Messina, ha fatto presente che i MMG hanno già ricevuto le direttive necessarie per evitare  intasamenti al Pronto Soccorso e tranquillizzare i cittadini sui comportamenti da tenere.

Tutte le farmacie cittadine divulgheranno le norme di buona prassi da tenere. E' importante lavarsi frequentemente le mani e coprirsi con un fazzoletto durante gli starnuti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un caso a Messina ma non è il ceppo "cinese": "Nessun allarme"

  • Da alcuni giorni non si avevano più sue notizie, anziana trovata cadavere in via del Carmine

  • Coronavirus, due cittadini di Lodi in tribunale: intervengono infermieri in tuta e mascherine

  • L’appello di una donna catanese: “Cerco una bimba ricoverata al Piemonte più di 50 anni fa, fu il mio angelo"

  • Coronavirus, risoluzione anticipata del contratto per l'infermiere del video al Policlinico

  • Addio a Eliana Giorli, la staffetta partigiana che a Milazzo guidò le lotte comuniste accanto al marito

Torna su
MessinaToday è in caricamento