La Pediatria del Policlinico chiamata a far parte dell'associazione italiana

Un riconoscimento importante per il dipartimento che si occupa dei più piccoli, il professore Claudio Romano ha seguito le procedure

Il professore Claudio Romano

Prestigioso e importante riconoscimento per il Dai Materno Infantile del Policlinico Universitario che è stato chiamato a far parte dell’Associazione Ospedali Pediatrici Italiani (Aopi). Questa associazione attiva in Italia da oltre 10 anni è costituita dai più prestigiosi centri di alta specialità dedicati all’Area Materno-Infantile. Gli obiettivi dell’attività di Aopi sono costituiti dalla promozione dello sviluppo culturale, scientifico e gestionale delle strutture assistenziali dedicate alla cura del bambino e del soggetto in età evolutiva. Inoltre, essa costituisce un punto di riferimento per le Istituzioni nella pianificazione, programmazione ed organizzazione delle politiche sanitarie pediatriche. Il DAI Materno Infantile del Policlinico quindi è riconosciuto come “Ospedale Pediatrico” all’interno di una Azienda Ospedaliera Universitaria, seguendo l’esempio del Policlinico Sant’Orsola di Bologna e del Policlinico di Padova. Il DAI diventerà punto di riferimento per il territorio, ed in particolare per la Sicilia Occidentale, per l’assistenza pediatrica di alta specialità. “Questo importante risultato – ha dichiarato il rettore Salvatore Cuzzocrea –  da un lato, premia l’attività e la visibilità raggiunta dal Dai Materno Infantile nelle varie specialità,  dall’altro consentirà di promuovere ulteriori occasioni di sviluppo nell’ambito delle competenze di cure, delle attività scientifiche e culturali, nella formazione e nei processi di organizzazione. L’adesione e la sinergia operativa nell’ambito dell’Aopi consentirà anche l’utilizzo delle risorse che il Ministero della Salute mette a disposizione per le cure pediatriche di alta specializzazione, complessità ed intensità”. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Claudio Romano, Professore Associato di Pediatria dell’Università di Messina, ha seguito come delegato dell’Università e del Dai assistenziale, tutte le procedure che hanno portato al conseguimento di questo importante risultato e partecipato alla prima riunione che si è svolta la scorsa settimana. “ E’ stato raggiunto un prestigioso risultato- spiega Romano-  dopo circa 1 anno di lavoro, avviato in simbiosi con l’ex Direttore Generale Giuseppe Laganga ed il Rettore Prof. Salvatore Cuzzocrea, che ha supportato in maniera incondizionata e determinante questo progetto sino alla sua completa realizzazione. Ci proiettiamo in una dimensione importante non solo a livello nazionale, ma anche a livello internazionale, essendo considerata la nostra struttura come strategicamente importante nell’assistenza sanitaria pediatrica specialistica per tutti i paesi dell’area mediterranea. Questo risultato si aggiunge anche all’importante convenzione, già operativa, con l’Ospedale Gaslini di Genova per la chirurgia digestiva complessa”. “I primi impegni operativi  – ha sottolineato Romano – sono previsti già nel mese di Settembre con la partecipazione al tavolo tecnico che il Ministero della Salute ha definito per la preparazione di un documento di indirizzo sanitario in previsione della riapertura delle scuole e con una manifestazione che si svolgerà a Messina presso il Rettorato con la partecipazione dei vari rappresentati dell’Aopi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo Viviana, nuovo avvistamento alla guardia medica di Giardini: "Quel bimbo sembrava Gioele"

  • Viviana Parisi sarebbe stata avvistata a Giardini Naxos

  • Scomparsa Viviana Parisi, parla la cognata: "Ha preparato il pranzo e poi è sparita"

  • Giardini Naxos, ritrovato cadavere in mare

  • Caronia, ritrovato cadavere in decomposizione di una donna

  • Cadavere a Caronia, il marito ha riconosciuto la fede al dito di Viviana: nessuna traccia del bimbo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento