Milazzo, dibattito sulla medicina antroposofica: “Ora si pensi alla formazione”

Dopo il riconoscimento della Regione, l'appello per prendere come modello i servizi offerti dalla regione Toscana per la preparazione e le medicine integrative

Un momento della conferenza

La Medicina Antroposofica nella formazione del medico e degli aspetti avanguardisti della legislazione siciliana. Sono il tema affrontato questa mattina a Milazzo, Palazzo D'Amico, all'incontro organizzato dalla Società Benefit Rinascita 18, con il coordinamento del Gruppo di Medici Antroposofici Siciliani rappresentato in sala dai fondatori Carmelo Samonà e Riccardo Nocifora, in collaborazione col Comune di Milazzo e l'assessorato regionale alla Sanità.

Presente il deputato Pino Galluzzo, componente alla Commissione Salute, oggi in qualità di rappresentante dell'assessore alla Salute Ruggero Razza, assente per motivi istituzionali.

Galluzzo ha parlato della realizzazione con il Governo Musumeci di programmi sanitari finalmente rivisti e realizzati dopo anni di inefficienza e di confusione, insieme alla riattivazione di piani d'inserimento professionale all'interno delle reti ospedaliere caratterizzati dalla chiarezza degli iter burocratici e dalla presenza di reali competenze richieste dai bandi.

Riccardo Nocifora, cardiologo, medico dell'Asp di Palermo, componente della Commissione regionale per le MNC (Medicine Non Convenzionali), si è soffermato sugli aspetti legislativi che regolano la Medicina Antroposofica, sottolineando come non si possa più parlare di medicine, ma di un un'unica Medicina contentente diverse metodologie, tutte con l'unico scopo di guarire il paziente, nella direzione di "restituire al malato la sua malattia", come ha affermato il dott. Carmelo Samonà, medico antroposofo e membro del Collegio di Presidenza della SIMA (Società Italina di Medicina Antroposofica) - "e renderlo protagonista del processo di guarigione".

Nocifora ha auspicato che la Regione siciliana, che ha dato il riconoscimento dcon decreto legge n. 983 del 30/05/2018 della Medicina Antroposofica nelle attività di formazione, non trascuri proprio il settore della formazione anche nei passi a seguire, e prenda ad esempio la Regione Toscana che offre servizi sanitari anche per le medicine integrative.

Potrebbe interessarti

  • Murales di Dania Mondello, spuntano le pale di fichi d'india all'Annunziata

  • Vigilia degli esami, la lettera più bella di un docente ai suoi studenti

  • Neurochirurgia, torna a Messina il professore Marc Sanson

  • La residenza dorata di Malatto a Portorosa, Articolo Uno chiede l'intervento del Guardasigilli

I più letti della settimana

  • Granita messinese, cinque migliori bar-pasticceria in cui gustarla in città

  • “I medici insultano gli infermieri sul web”, è scontro fra i soccorritori del 118

  • “Si è sacrificata per tutti”, l'addio al Duomo per Martina Carbonaro

  • Vigilia degli esami, la lettera più bella di un docente ai suoi studenti

  • Paura alla fermata del tram, fiamme e colonna di fumo: sul posto la polizia

  • Panico in tangenziale, incendio lambisce la strada al passaggio delle auto

Torna su
MessinaToday è in caricamento