Nonno ascoltami, boom di presenze per l'ospedale in piazza con gli specialisti dell'udito

Centinaia di messinesi hanno potuto effettuare la visita medica nelle tende allestite dalla Croce Rossa e grazie alle equipe del professore Francesco Galletti e del direttore di Otorinolringoiatria dell'Asp di Milazzo Vincenzo Milone. Il coinvolgimento delle scuole

Boom di presenze per la decima edizione di “Nonno Ascoltami” la giornata nazionale dedicata alla sensibilizzazione ai problemi dell’udito, la seconda per la piazza di Messina, che ripete così i numeri dello scorso anno.  Dalle 10 del mattino medici specialisti e specialisti dell’udito hanno eseguito screening dell’udito gratuiti ed esami vestibolari per scongiurare le patologie labirintiche.

Grazie alle equipe del direttore della Clinica ORL Policlinico Messina Francesco Galletti e del direttore di otorinolaringoiatria Asp 5 Milazzo Vincenzo Milone, nelle tende messe a disposizione dalla Croce Rossa italiana, centinaia di messinesi hanno potuto effettuare la visita medica per controllare lo stato di salute del proprio udito.

La giornata è proseguita all’insegna dell’allegria con la partecipazione di associazioni sportive: l’Asd Messina Table Soccer (Subbuteo), l’Asd Seido Kenpo Ryu Dojo, Associazione Messina Scherma ed inoltre l’associazione “Clown Therapy” che ha intrattenuto i bambini e la scuola di Musica Ars Nova Messina che ha eseguito alcuni brani con l’ensamble di fiati.

Altre associazioni  quali l’Ammi Messina, il Lions Club Messina Ionio, la Fidapa Messina, l’Università della terza età, la Consulta comunale delle organizzazioni sociali e “Amici dello Jaci” hanno contribuito alla divulgazione della campagna.  “L’Ospedale in piazza” è partita lo scorso 22 settembre e ha coinvolto gli ospedali di 36 città in 16 Regioni. Solo quest’anno sono  oltre 10 milioni i cittadini che  in tutta Italia hanno potuto effettuare controlli gratuiti dell’udito.

Messina quest’anno si è superata grazie anche al supporto della Regione Sicilia e del Comune di Messina, rappresentato dal sindaco Cateno De Luca presente in piazza e dall’assessore al welfare Alessandra Calafiore che per l’occasione è stata ringraziata dal coordinatore regionale Luigi Bonanno, con l’omaggio dell’Uovo di Nonno Ascoltami.

Ben 8 le scuole che hanno partecipato alla giornata messinese dedicata all’udito con numerosi elaborati fatti dai ragazzi delle scuole elementari e medie messinesi. Decine di cartelloni, poesie, disegni e racconti sono stati affissi sul “Muro del Nonno” e hanno colorato la piazza. Grande la sensibilità dimostrata dai ragazzi che attraverso gli elaborati hanno dimostrato di comprendere l’importanza del messaggio di questa iniziativa. La commissione composta da Maria Francesca Scilio, presidente Lions Club Messina Ionio, Basilio Maniaci, presidente Università della terza età, Marina Mento insegnante e Letizia Lucca, giornalista, ha scelto i lavori più belli: il premio per il miglior cartellone è andato alla scuola primaria di Larderia Superiore I.C. “G. Martino”, per il miglior disegno è stata premiata la IV sez. B dell’I.C. “Cannizzaro Galatti”, per la miglior poesia scuola primo grado sono state premiate ex aequo Letizia Fucile della classe 1 sez. A, dell’ I.C. “Pascoli Crispi” e Aurora Maniaci della 1 sez. A dell’ I.C. “Cannizzaro Galatti”,  per la sezione poesia scuola primaria il premio è andato a Rita Pagano per un lavoro di gruppo fatto con la classe V sez B della scuola “Don Bosco”, e per il miglior racconto è stata premiata Sofia Todaro della 1 sez A dell’I.C. “Pascoli Crispi”.

A tutte le scuole è stata consegnata una coppa,  le scuole sono: Paino-Gravitelli” (dirigente scolastica Domizia Arrigo, docente referente Renata Ruggeri); “Pascoli-Crispi” (dirigente Alfio Borzì, referente Linda Midiri, Teresa Lione); “Salvo D’Acquisto” (dirigente Pietro Ruggeri, referente Licia De Salvo); Tremestieri “Gaetano Martino” (Giuseppina Broccio, referente Rosetta Mangano); “Cannizzaro-Galatti” (Egle Cacciola, referenti Antonella Triscari, Eva Buttà); “San Giovanni Bosco” (referente Serafina Carrozza); Istituto Salesiano “Domenico Savio” (dirigente don Umberto Romeo, referente Daniela Genovese), Istituto Collegio “Sant’Ignazio” (referente Emanuele Fazio).

Il coordinatore regionale di “Nonno Ascoltami! Udito Italia Onlus” Luigi Bonanno promotore della tappa messinese  ha dichiarato di essere molto soddisfatto dell’evento di quest’anno che ha visto in piazza migliaia di messinesi, sia adulti che piccini.

“Per noi – ha dichiarato – è stato gratificante vedere la partecipazione di così tanti bambini che grazie alla loro creatività hanno saputo comunicare il messaggio di Nonno Ascoltami. Devo anche ringraziare Liliana Venuti che ha saputo creare una rete di associazioni e scuole con lo scopo di promuovere la sensibilizzazione ai problemi dell’udito. Inoltre vanno ringraziati il sindaco Cateno De Luca e l’assessore Alessandra Calafiore  che hanno dato il loro prezioso contributo” . Grande soddisfazione anche per Giancarlo Alfani, direttore di Nonno Ascoltami, presente per il secondo anno consecutivo a Messina. “ Le piazze di tutta Italia hanno risposto con grande entusiasmo e in grandi numeri all’appello lanciato dalla nostra Onlus. Per noi questo rappresenta un successo perché significa che sempre più cittadini fanno affidamento ai nostri medici e comprendono l’importanza della prevenzione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore in municipio, muore un assessore

  • Furto tra i tavoli del McDonald's, indaga la polizia

  • Maltempo, scatta l'allerta rossa: al Comune riunione per decidere sulla chiusura delle scuole

  • E' morta Silvana Grasso, il giudice di Corsi d'Oro e Gettonopoli

  • Movida, lo sfogo di una madre: "Quando mio figlio va a ballare ormai temo il peggio, chiedo aiuto alle forze dell'ordine"

  • Policlinico, anziana cade e sbatte violentemente la testa: oltre dieci ore in barella al Pronto soccorso prima degli esami

Torna su
MessinaToday è in caricamento