Salute Barcellona Pozzo di Gotto

Nuovo ambulatorio oncologico a Barcellona, sopralluogo dell'Asp per scegliere i locali

La visita del direttore generale Paolo La Paglia e del primario Ferraù insieme ai deputati Catalano, Galluccio e Calderone. La struttura sarà “ospitata” dall'ospedale senza sgomberare nessun reparto

Un ambulatorio di oncologia per i tumori della bocca e del cavo orale nell'ospedale di Barcellona. E' l'obiettivo della visita di oggi pomeriggio nella struttura barcellonese del direttore generale dell’Asp Messina Paolo La Paglia e di Francesco Ferraù, primario Unità Operativa Complessa Oncologia del S.Vincenzo di Taormina insieme ai deputati barcellonesi Antonio Catalfamo, Pino Galluzzo e Tommaso Calderone, accompagnati dal personale medico e dai sindacati locali.

La “delegazione” per scegliere i locali da adibire per l'ambulatorio. Sono quindi previsti 4 step, secondo quanto affermato dal direttore generale. Il primo è l’avvio di un ambulatorio oncologico integrato con gli altri reparti dell’ospedale e finalizzato alla diagnosi e alla somministrazione di terapie orali. Il secondo step sarà l’implementazione alla somministrazione per iniezione, poi si passerà al reclutamento di nuovo personale e infine, più differito nel tempo, alla creazione di un polo oncologico integrato.

La scelta dei locali sarà fatta senza ingombrare gli altri reparti pre-esistenti. 

“Esprimiamo soddisfazione per questo progetto di eccellenza per l’ospedale di Barcellona. Diagnosi e prevenzione oncologica potranno finalmente svolgersi sul nostro territorio - dichiara l’onorevole Antonio Catalfamo a margine del sopralluogo - un servizio essenziale per i nostri cittadini costretti da anni a viaggi della speranza anche solo per effettuare la profilassi della chemio. L’obiettivo è dotare Barcellona di un polo all’avanguardia, sul modello del San Vincenzo di Taormina, in grado di salvare vite e prevenire l’insorgere di complicazioni dovute a continui spostamenti e rimpalli tra ospedali nell’effettuare le cure e le diagnosi. Non si dovrà più arrivare a Taormina per una diagnosi, un vantaggio per tutti gli abitanti della zona tirrenica.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo ambulatorio oncologico a Barcellona, sopralluogo dell'Asp per scegliere i locali

MessinaToday è in caricamento