Pronto soccorso per i disturbi della psiche, arriva uno sportello h24

Dopo Roma e Catania sbarca anche a Messina l'iniziativa dell'associazione Psiché. L'inaugurazione a studio Lac. Tanti i disturbi trattati, dagli attacchi di panico al bullismo alla violenza di genere. Il responsabile Indelicato: “Si tratta ormai di emergenze sociali. Obiettivo è rendere i costi dell'assistenza a portata di tutti”

Un sostegno in caso di emergenza. E' aperto tutti i giorni compresi i festivi il pronto soccorso psicologico di Messina, terza struttura del genere dopo Roma e Catania, inaugurata il 9 settembre nei locali di studioLac in via Sant'Ermanno, 1. L'iniziativa è dell'associazione Psiché con lo studioLac. 

Attacchi di panico, bullismo, violenza di genere e familiare. Diversi i distrubi trattati al prezzo di trenta euro a seduta. 

“La psicoterapia ormai è diventata elitaria mentre un servizio di questo tipo abbassando di molto i costi può essere utile ad una fascia di popolazione che diversamente non avrebbe mai accesso a queste prestazioni - spiega il responsabile Mariano Indelicato, psicoterapeuta - mentre disturbi d’ansia, crisi depressive, violenza di genere, disturbi alimentari e sessuali oggi sono una vera e propria emergenza sociale. Spesso la medicina di base diventa la frontiera su cui ricade la gestione di situazioni complesse dal punto di vista sociale e psicologico. Obiettivo del pronto soccorso psicologico è lavorare accanto e in collaborazione con i medici di base al fine, da un lato, di alleviare quest’ultimi da incombenze che non le sono proprie e, dall’altro, rispondere efficacemente alle richieste di aiuto degli utenti. L'idea è dare conforto alla persona che ha una crisi e che vive una emergenza psicologica prima che possa commettere atti estremi o prendere decisioni non ponderate”. 

A Catania, il pronto soccorso psicologico ha già dato ottimi riscontri. Da otto a dieci accessi al giorno già nella prima settimana di apertura. 

Quasi tutti giovani i dodici professionisti che lavorano nella struttura di Messina, ma con curriculum importanti. Come Alessia Gringeri e Flavia la Gona che sono stati anche appositamente formati per gestire anche questo tipo di strutture, dove l'intervento deve tenere conto anche di situazioni estreme ed emergenziali.

Il progetto pronto soccorso psicologico prende spunto dagli Walk in Services che a livello internazionale è una modalità di proporre la psicoterapia e la consulenza psicologica in una seduta singola.

I dati a disposizione degli esperti professionisti dell’associazione Psychè indicano che nelle tre province interessate (insieme a Messina e Catania è inclusa anche Enna dove ci sarà la prossima apertura), sono innumerevoli i potenziali utenti costretti a vagare da servizio sanitario all’altro, spesso senza trovare risposte se non di tipo farmacologico.

Da ricerche statistiche effettuate, la popolazione che presenta sintomi nelle aree dei disturbi d’ansia, crisi depressive, vittime di violenza in famiglia, vittime di violenze sessuali, vittime di stalking, disturbi sessuali, disturbi alimentari, vittime di bullismo nelle tre provincie scelte sono 616.440 pari al 32,4% degli abitanti. Dati questi numeri. è evidente la necessità di nuovi servizi che non nascono in contrapposizione, ma in rete con i servizi già presenti sul territorio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Paura a Nizza di Sicilia: tentano di rapire una bimba, messi in fuga dalle urla della nonna

  • Panico e dolore al Verona-Trento, malore fatale per un assistente tecnico

  • La salma di Giuseppe Sorrenti in viaggio, lunedì i funerali alla Chiesa San Francesco di Paola

  • Da Patti al Bambin Gesù di Roma con un volo dell'aeronautica, neonato prematuro verso la salvezza

  • Incidente nella notte in via Catania, muore nell'impatto con un mezzo della Messina Servizi

  • Capo d'Orlando, droga nascosta nei bagni della scuola scoperta dai cani poliziotto

Torna su
MessinaToday è in caricamento