Il grazie agli ospedali messinesi con il crowfounding: donati 37mila euro a Policlinico e Papardo

Ottimi risultati dalla raccolta fondi online lanciata dalle due strutture sanitarie durante l'emergenza coronavirus. Al "Gaetano Martino" in arrivo altri 15mila euro provenienti da una seconda donazione. Laganga: "Miglioreremo l'assistenza"

Il Policlinico di Messina

Il grazie dei cittadini a due ospedali messinesi si è materializzato con i brillanti risultati di una campagna crowfounding che ha portato nella casse di Policlinico e Papardo 37mila euro. L'iniziativa è stata promossa dalla professoressa Maria Grazia Sindoni. La somma raccolta sarà equamente suddivisi tra le due strutture sanitarie.

Ma il Policlinico si è reso protagonista di un'altra raccolta fondi, sempre attraverso la piattaforma online GoFundMe. La seconda donazione, promossa dal dottor Giuseppe Romeo,  ha portato un totale di 15mila e 300 euro. 

Complessivamente, quindi, al "Gaetano Martino" sono stati donati – al netto delle trattenute della piattaforma – 33.848,38 euro.

Per gestire l'accreditamento delle somme, procedura rivelatasi complessa a causa dell'enorme mole di lavoro in cui è stata coinvolta a livello mondiale la piattaforma GoFundMe, l'A.O.U. si è avvalsa anche del progetto "Fundraiser per ospedali in emergenza Covid-19": un gruppo di lavoro, creato da Diego Maria Ierna e Luca Di Francesco, costituito da Job4good e da professionisti del settore della raccolta fondi in Italia, con il patrocinio di ASSIF (Associazione Italiana Fundraiser) e con l'obiettivo di fornire un servizio di consulenza pro-bono legato all'emergenza coronavirus.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"I sacrifici fatti in questi giorni dall'Azienda – afferma il direttore generale Giuseppe Laganga – per affrontare l'emergenza sanitaria sono stati pienamente ripagati dall'affetto e dalla vicinanza di tutta la popolazione. Un grazie particolare a tutti coloro i quali hanno voluto devolvere delle somme di denaro, ma anche a coloro che hanno fatto pervenire mascherine o attrezzature che ci sono state particolarmente utili. Per quanto riguarda le somme di denaro, utilizzeremo questi importi per migliorare percorsi assistenziali che garantiscono la sicurezza sempre nell'ambito del contrasto al Covid-19. Contiamo di sfruttarli al meglio e, via via, renderemo noto a tutti coloro che hanno contribuito alle raccolte come stiamo utilizzando i fondi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla statale 113, muore un infermiere del Policlinico

  • Mazzette nella sanità siciliana, nel mirino anche la Pfe che gestisce le pulizie al Policlinico

  • Ferrovie, il Frecciarossa arriva in Calabria: previste coincidenze con gli aliscafi per Messina

  • Notte di fuoco al centro per i controlli antiassembramento, Musolino: “Valuteremo restrizioni”

  • Quando Taibbi accese Candela: "Musumeci ora prende il bambino (l'assessore Razza) e lo leva dai c...“

  • Fase 2, le regole da seguire su auto e moto per evitare multe

Torna su
MessinaToday è in caricamento