Giovedì, 18 Luglio 2024
MessinaToday

Sgs scuola e Agenda sud, Mucci: “Incontreremo Schlein e Conte”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

Agenda Sud e scuola, queste sono le priorità del Sindacato Generale Scuola. Ripartire dalla scuola, anche dare risposta alle migliaia di docenti precari che lavorano da tanti anni senza certezze. Alle migliaia di ATA che attendono da anni una certezza lavorativa. Un futuro sereno. Anche loro sono un esempio di quanto sia difficile vivere al Sud, e di quanto sia importante che torni ad esserci uguaglianza nelle opportunità per tutti. Il Sud non è un “peso”, ma una grande risorsa che va liberata dalla mafia, dal malaffare, con un esercito di maestri afferma Aldo Mucci del direttivo nazionale SGS.

L’organizzazione sindacale ha già avviato le richieste di incontro alle segreterie PD e M5S. Con la segretaria del Partito Democratico Elly Schlein e con il Presidente del M5S Giuseppe Conte vogliamo aprire un confronto sulla Scuola, sul contrasto alla dispersione scolastica in contesti fortemente svantaggiati come il nostro. Carenza di personale e DL 123 (cosiddetto decreto Caivano). La nostra organizzazione vuole ascoltare e proporre. Lo abbiamo fatto recentemente con FDI, ascoltando e proponendo loro le nostre analisi, presentando un analitica disamina dei nostri “accertamenti fatti sul campo”. SGS ha visitato molti Istituti scolastici della Sicilia dialogando con i loro Dirigenti, con i Dsga, con gli insegnanti, con gli ATA. Il riscontro è stato unanime: “l’agenda Sud deve attivarsi con provvedimenti celeri e precisi, senza se e senza ma come asserisce R.G. DSGA di Palermo . Vi è innanzitutto la necessità di incrementare il personale ATA. Senza questo personale non possiamo nemmeno aprire il portone di ingresso dice M.R Dirigente di un Istituto di Messina. Bisogna garantire la presenza di insegnanti e personale educativo di sostegno afferma M. R. DSGA di un Istituto di Caltanissetta.

Il Sindacato Generale Scuola ha da sempre sostenuto che le diseguaglianze si contrastano partendo dalla scuola che è la prima forma di emancipazione sociale, conclude Antonino Calandrino, Presidente del Sindacato Generale Scuola.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgs scuola e Agenda sud, Mucci: “Incontreremo Schlein e Conte”
MessinaToday è in caricamento