rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Arte

Alex Caminiti al world trader centre Dubai, la sua opera è pura trasposizione di materia e gesto

In una delle fiere d'arte contemporanea più importanti degli Emirati Arabi l'artista messinese sviluppa il proprio linguaggio su un intenso esercizio percettivo

C’era anche l’ artista messinese Alex Caminiti tra i protagonisti del world trader centre Dubai una delle fiere d'arte contemporanea più importanti degli Emirati Arabi tenutasi dal 9 al 12 marzo. L’opera si rifà ad un linguaggio estetico informale. La devastazione portata dalla Seconda Guerra Mondiale lasciò un segno profondo nella civiltà occidentale che nelle arti visive si risolse anche in un’impossibilità di comunicare. Tale problematica per alcuni artisti sfociò in un rifiuto totale di qualsiasi linguaggio visivo che si tradusse nella nascita dell’Informale. Le varie correnti informali sono certo collegate all’Espressionismo Astratto americano, soprattutto per quanto riguarda la componente gestuale, ma si spingono oltre per quanto concerne il rifiuto di qualsiasi elemento figurativo, anche geometrico. La loro ricerca si spinge piuttosto verso la materia con cui compongono le loro opere.

Tra i più importanti esponenti dell’Informale e dell’Espressionismo Astratto italiano e non solo anche Alex Caminiti sviluppa il proprio linguaggio su un intenso esercizio percettivo trasfigurato in gesto. L’artista infatti parte dall’acquisizione dei dati sensibili e li rielabora nel suo personalissimo sentire. E così la rappresentazione della sua visione perde in maniera definitiva ogni contatto con la realtà fenomenica per tradursi in una pura trasposizione di materia e gesto. In molte sue opere, tuttavia, Caminiti, pur rimanendo nel campo della più totale astrazione, non rinuncia del tutto alla forma, introducendo elementi figurativi. Ma la figurazione di Alex Caminiti non ha nulla a che vedere, né con una resa naturalistica, né con un procedimento di astrazione: le sue figure sono scosse dalle vibrazioni intense del gesto pittorico e del colore che vengono usati in maniera brutale, ribadendo il suo stretto rapporto con il graffitismo americano. In questo modo l’artista è capace di dare vita ad una materia cromatica che sembra viva, dinamica e in continua evoluzione nella sua drammaticità.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Alex Caminiti al world trader centre Dubai, la sua opera è pura trasposizione di materia e gesto

MessinaToday è in caricamento