rotate-mobile
social

Le feste non sono finite, prepariamo gli arancini: un peccato di gola irresistibile

Ripieno, panatura e cottura. Ecco come preparare gli arancini in casa

Una diatriba sempre aperta che divide la Sicilia in due.  Nella parte orientale abbiamo l' "arancino" per la forma  appuntita, mentre  nella parte occidentale abbiamo l' "arancina" per la forma  tonda, ma al di là del nome una cosa è certa questo timballo di riso farcito con formaggio e ragù è un peccato di gola irresistibile. Scopriamo insieme la ricetta passo dopo passo.

Ingredienti per ragù

1 cipolla
400 g di  carne tritata  mista maiale e manzo
1 carota 
sedano q.b.
vino q.b.
1 bottiglia di salsa di pomodoro 
100 g mortadella 
100 g piselli 

sale q.b.

pepe q.b.

Ingredienti per riso

500 kg di riso Arborio  
brodo vegetale 
sale q.b.
1 bustina di zafferano

70 g burro

formaggio ( pasta filata) q.b.

Panatura 

farina q.b.
acqua q.p.

pangratatto q.b.

Preparazione 

Cominciamo con il sugo. In un tegame porre l’olio e una volta scaldato aggiungere sedano, cipolla e carota, aggiungere poi  la carne, mescolare e  sfumare con del vino. Successivamente si unisce  la salsa di pomodoro aggiustare di sale e pepe e lasciare cucinare a fuoco lento per un paio d’ore. Quando il ragù sarà denso  integrare la mortadella tagliata a dadi  e i piselli già lessati e raffreddati, lasciare cucinare fino a quando verrà raggiuta una  consistenza corposa. Dopo  aver preparato il brodo vegetale in un litro di acqua  necessario per un 500 grammi  di riso aggiungere lo zafferano e portare ad ebollizione.

Adesso si passa alla preparazione del riso. Riporre l’olio nella pentola,  lasciate riscaldare e  tostare una parte del riso e aggiungere il brodo. Mescolare energicamente per qualche minuto e poi aggiungere la parte di riso rimanente e continuare mescolare associando il sale.  Quando il riso  è quasi pronto unire il burro e continuare ad  amalgamare. Assicurarsi che l’acqua del brodo si asciughi a fine cottura . Quando tutto sarà pronto riporre il  riso in un piano da lavoro affinchè si raffreddi , intanto preparare in un recipiente una pastella con acqua e qualche cucchiaio  farina, deve risultare sufficientemente densa. In un tegame collacare il formaggio tagliato a dadi e  in un altro il pangrattato per la panatura. Per preparare  gli arancini bisogna bagnarsi  le mani prendere un pugno di riso in una mano e con l’altra mano pressare per dare una forma concava creando un involucro in cui  inserire ragù e formaggio e chiudere nella forma che preferite a piramide o rotonda. Per la panatura poi immergere l’arancino nella pastella, dopo averlo colato passarlo nel pangrattato. Procedere così con tutti gli arancini.  Lasciare riposare in frigo e friggere poi  in abbondante olio caldo all'interno di una pentola alta fino a raggiungere la doratura desiderata. I vostri arancini sono pronti. Buon appetito!

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le feste non sono finite, prepariamo gli arancini: un peccato di gola irresistibile

MessinaToday è in caricamento