rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
social

Le bellezze del Messinese con gli occhi dell’intelligenza artificiale, ecco le immagini mozzafiato

Dal Duomo di Messina ai Laghetti di Marinello scopriamo i paesaggi creati dal motore artistico Midjourney

La Sicilia e in particolare la provincia di Messina sotto gli occhi dell’intelligenza artificiale viene immaginata come un mix di Normanno, Bizantino e Arabo, stili insiti nella storia e nella cultura sicula, con paesaggi mozzafiato che sembrano usciti da libri di favole. E’ questo il risultato dei  nuovi test a cura dell’informatico Saverio Crisafulli della PMI innovativa informatica (azienda nota per il progetto Sicanium), in merito al racconto del territorio siciliano testando le potenzialità del motore artistico Midjourney, un algoritmo di intelligenza artificiale text to image (capace di generare splendide immagini in base a delle istruzioni di testo) ideato da David Holz, che può essere invocato tramite apposito chatbot tramite il comando “/imagine” sfruttando la piattaforma social Discord.

Le immagini del motore artistico Midjourney

Il 2023 infatti  è l’anno del boom dell’intelligenza artificiale e del testing da parte degli utenti di potenti tool che consentono di valutare comodamente dal loro normale pc o smartphone potenzialità e limiti di tali sistemi. Dopo il racconto della Sicilia, in particolare della provincia di Messina, nelle conversazioni con ChatGPT, che ha evidenziato notevoli criticità, ecco nuove sperimentazioni dai risultati stupefacenti. 

A tal proposito è stato chiesto da parte di Crisafulli al motore Midjourney di generare immagini sulla Sicilia e su alcune sue peculiarità, con focus su Messina e provincia. Incantevole il Duomo di Messina così come gli scenari immaginati per Taormina e Isola Bella, per le Isole Eolie e i Laghetti di Marinello. Alla richiesta di raccontare il folklore non potevano mancare gli asinelli con i tipici carretti siciliani pieni di cesti in vimini. Meno entusiasmanti i riscontri ottenuti in merito alla richiesta di immaginare il cibo in Sicilia, dove quanto prodotto è una mera generalizzazione di prodotti del mezzogiorno in cui figurano velatamente la granita e gli arancini.
 
Soddisfatto dell’esperimento, Saverio ne analizza i risultati ottenuti e argomenta “Questi strumenti mostrano le grandi potenzialità offerte dai sistemi di intelligenza artificiale basati su deep learning, utili come il ChatGPT in ottica Human in the Loop (HITL) quale incentivo ad una maggiore propositività e possono rappresentare un valido supporto se unito all’approfondimento e alla ricerca di dettaglio quale verifica dei contenuti prodotti. In questo specifico caso le potenzialità dell’intelligenza artificiale sono particolarmente utili per raccontare e promuovere in modo originale il nostro territorio quale ulteriore leva per incuriosire la platea internazionale attenta ai nuovi trend tecnologici, suscitando così nuovo interesse grazie a queste declinazioni oniriche dell’intelligenza artificiale che si ispirano alle caratteristiche del nostro territorio siciliano, da presentare sempre unitamente alle foto reali della nostra incantevole regione”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le bellezze del Messinese con gli occhi dell’intelligenza artificiale, ecco le immagini mozzafiato

MessinaToday è in caricamento