rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Moda e territorio / Torregrotta

Fiore di Luna, da Torregrotta le creazioni "curative" che parlano siciliano

Dai gioielli alle borse. L'artigiana Nelly Barrilà racconta come nascono i suoi pezzi unici dal forte valore identitario

Sono confezionati quasi come se fossero delle medicine, incarnano l'essenza del territorio e sono pezzi unici che nascono da ricordi d'infanzia e di vita. Sono questi gli ingredienti delle creazioni targate Fiore di Luna e che nascono dal lavoro artigianale di Nelly Barrilà fondatrice del marchio che nasce in un piccolo laboratorio e negozio di Torregrotta.

Qui si realizzano, rigorosamente a mano, collezioni davvero particolari come racconta la Barrilà: "Nel mio laboratorio realizzo borse, pochette e gioielli  ispirati alla Sicilia e a Messina, che vengono confezionati in un modo davvero speciale con bugiardino e posologia. Di recente ho creato la collezione borse il bacio tra due isole in cui nel bugiardino si indica che queste borse sono pensate per chi vuole evadere dalla realtà . Per quanto riguarda invece la posologia, queste borse  sono indicate per chi vuole viaggiare ma è impossibilitato". Insomma si viaggia senza partire con  questa ultima collezione dell'artista messinese.

Ma che cosa hanno di così particolare queste creazioni? " Sono pezzi unici proprio per sottolineare l'unicità delle persone, fatti con stampe mie - continua Nelly-  per quanto riguarda le borse i tessuti sono cotone oppure  ecopelle  tinta con colori naturali, inoltre sono sostenibili  perchè uso anche scarti di pelle che andrebbero a finire al macero".

Solo per fare qualche esempio sulle collezioni esistenti abbiamo le borse "M'arricriu", "U Strittu", "Messina" e i gioielli realizzati con i cristalli terapeutici tra cui "Magaria" che significa magia, disponibili anche peluche per bambini  all'uncinetto realizzati dalla mamma di Nelly.

Ma come nascono queste creazioni dalla forte identità messinese e siciliana?" Nascono dai miei ricordi d'infanzia da un'emozione e quindi posso dire che al di là dell'oggetto in se possiedono un'anima". Motivo per il quale anche la presentazioni delle collezioni che prendono corpo in questo laboratorio sono associate a un evento particolare per creare un momento in cui una donna possa ritagliarsi un momento per se stessa: " Ogni 15 giorni organizzo un evento che io definisco terapeutico- continua- l'ultimo in ordine di tempo la giornata dedicata ai barattoli dei sogni. L'8 marzo invece ci sarà la presentazione di una collezione di gioielli che non poteva non poteva non chiamarsi 'Fimmina'".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fiore di Luna, da Torregrotta le creazioni "curative" che parlano siciliano

MessinaToday è in caricamento