Mercoledì, 17 Luglio 2024
Guide

Gambero Rosso, Tre Bicchieri 2024 anche ai vini del Messinese

Ecco chi ha ottenuto il massimo riconoscimento nella celebre guida Vini d'Italia

Arrivano le anticipazioni sulla  guida Vini d'Italia di Gambero Rosso che verrà presentata ufficialmente in autunno e per la Sicilia sono  27 i vini hanno ottenuto i Tre Bicchieri, il massimo riconoscimento previsto. Non mancano anche le eccellenze  del Messinese:Infatata 2022   Caravaglio di Malfa;  Faro  2021 Le Casematte di Messina. 

La regione sta esprimendo, e non da ora, uno straordinario dinamismo che l’ha portata ad occupare posizioni di rilievo sul mercato italiano e su quello internazionale. Ma se la grande affermazione di vini siciliani, la “sicilian renaissance” di qualche anno fa era trainata dai rossi, Nero d’Avola in primis, negli ultimi anni c’è un ritorno in grande stile dei bianchi. Più della metà dei premi, infatti, quest’anno va a bianchi di gran classe, da uve autoctone, complessi, profondi, capaci di evolvere nel tempo, ma anche irresistibili alla beva.

Ovviamente i rossi tengono le posizioni, e gli 11 premiati sono vini di carattere, ricchi, longevi ma buonissimi anche da giovani. Il comparto dei vini “naturali nell’isola è un pieno fermento, e offre una serie di etichette che oltre ai requisiti di rito si presentano impeccabili e ben eseguiti anche nel bicchiere del degustatore più esigente… come non premiarli? La ragione è probabilmente nel fatto che si è affacciata alla ribalta una nuova generazione di professionisti di vigna e di cantina preparatissima tecnicamente, ma che ha ben chiari ideali e obiettivi. Una combinazione che non può fallire.

Quasi due terzi dei premi vanno ai bianchi e ai rossi (e ad un rosato) dalle vigne dell’Etna. Ancora una conferma della straordinaria vocazione di questo terroir che ogni anno riesce a sorprendere con assaggi memorabili. Ma è tutta la Sicilia che cammina spedita sulla via della qualità, in ogni stile, in ogni zona, quali che siano le dimensioni delle aziende, dalla grande cooperativa al piccolo vignaiolo artigiano o il produttore blasonato noto a livello internazionale. "Il quadro generale evidenzia anche il consolidarsi di numerose cantine cooperative vocate alla qualità e la crescita delle aziende del comparto "naturale" o "tendente al naturale": sono assai agguerrite e competenti, e danno vita a vini molto piacevoli e di bella beva nel loro specifico segmento di mercato, vini oggi apprezzatissimi da una non esigua fascia di consumatori. C'è gran fermento anche nel settore della sostenibilità, che ha visto, aperta a tutte le cantine dell'isola, la nascita della Fondazione SOStain Sicilia - promossa dal Consorzio di Tutela Vini Doc Sicilia e Assovini Sicilia - dedicata a promuovere lo sviluppo etico e sostenibile del settore isolano attraverso strumenti scientifici e best practices",  si legge nel sito di Gambero Rosso.

Tre Bicchieri 2024 della Sicilia: le novità e tutti i premiati 

A debuttare con il massimo del punteggio per la prima volta nella Guida sono: Tenuta Bastonaca con il Cerasuolo di Vittoria Classico ’21; Frank Cornelissen con Magma Rosso ’20; Barone di Villagrande con l’Etna Rosso Contrada Villagrande ’18;  Terra Costantino con l’Etna Rosato de Aetna ’22  e infine Florio con il Marsala Vergine Riserva ’11, un vino “antico” ma di straordinario fascino, destinato a rilanciare questo storico vino nel mondo.
 

I tre Bicchieri:

Etna Bianco A'Puddara 2021    Tenuta di Fessina
Sicilia Grillo Kheirè 2022    Tenuta Gorghi Tondi
Etna Bianco Contrada Taccione 2021    Planeta
Passito di Pantelleria Ben Ryé 2020    Donnafugata
Etna Rosato de Aetna 2022    Terra Costantino
Familiy and Friends Firraru 2021    Feudo Maccari
AV 01 Catarratto Orange 2021    Rallo
Cerasuolo di Vittoria Cl. 2021    Tenuta Bastonaca
Salealto Tenuta Ficuzza 2021    Cusumano
Etna Rosso Alta Mora Guardiola 2019    Alta Mora
Etna Bianco Cavanera Ripa di Scorciavacca 2022    Firriato
Etna Bianco Arcuria 2021    Graci
Etna Bianco Lenza di Munti 720 slm 2022    Cantine Nicosia
Etna Rosso Contrada Zottorinoto Ris. 2019    Cottanera
Marsala Vergine Ris. 2011    Duca di Salaparuta - Florio
Sicilia Rosso Magma 2020    Frank  Cornelissen
Infatata 2022    Caravaglio
Moro di Testa 2020    Feudi del Pisciotto
Faro  2021    Le Casematte
Etna Rosso San Lorenzo Piano delle Colombe 2020    Girolamo Russo
Etna Bianco Sup. Contrada Volpare Frontebosco 2022    Maugeri
Etna Bianco 2022    Monteleone
Etna Rosso V. Barbagalli 2020    Pietradolce
Etna Rosso Ghiaia Nera Tenute Tascante 2021    Tasca d'Almerita
Etna Rosso Contrada Pietrarizzo 2020    Francesco Tornatore
Etna Bianco Sup. Contrada Villagrande 2019    Barone di Villagrande
Cavadiserpe Mandrarossa 2021    Cantine Settesoli

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gambero Rosso, Tre Bicchieri 2024 anche ai vini del Messinese
MessinaToday è in caricamento