rotate-mobile

VIDEO |Messina come nell'800, il gran ballo con gli abiti d'epoca è uno spettacolo

Le immagini che arrivano direttamente da Villa Vittoria

Donne con abiti larghi, sontuosi, dai colori più svariati e spesso impreziositi con ricami o pietre e gli uomini con frac, farfallino, panciotto, guanti e pantaloni. Tutto questo lascia pensare a una scena de  Il Gattopardo e invece no anche a Messina si può fare un salto indietro nel tempo e partecipare a un gran ballo ottocentesco. Tutto questo è possibile  grazie alla Società di danza di Messina diretta  da Fabio Mollica, figlio del più famoso Mollica, Massimo, l'attore. Mollica è presidente nazionale della Società di danza attiva su tutto lo Stivale e presente da un anno anche nella città dello Stretto.

Ultimo gran ballo in ordino di tempo è quello organizzato domenica 28 gennaio a Villa Vittoria come racconta Mollica: "La logica dei nostri balli è quella di essere aperti a chi vuole impegnarsi. Ogni danzatore può venire accompagnato da un ospite, domenica c'erano 32 danzatori e 32 ospiti. I nostri eventi sono a numero chiuso e prevedono la frequenza di un corso che teniamo ogni settimana nella scuola di  Mariangela Bonanno. Questo dura un anno e prevede la preparazione alle danze dell'epoca". Specifichiamo che i costi per partecipare ai corsi e ai balli non sono esosi e quindi sono accessibili a tutti.

Nel salone da ballo dunque spazio alla musica d'altri tempi per ballare Valzer, Quadriglia, Scottisch Country Dance, Mazurka, Polka, Marce figurate rigorosamente in abiti d'epoca: "Le signore che partecipano ai nostri balli- prosegue Mollica- fanno cucire gli abiti  dalle loro sarte e devo dire che a Messina non sono poche quelle che si occupano di questo settore, questi vengono realizzati sulla base di modelli che arrivano da raccolte dell'epoca" . Durante la serata inoltre  tra un ballo e l'altro viene servito agli ospiti anche un buffet.

Ma che cosa hanno di così speciale questi balli che piacciono tanto ai messinesi?"La cosa bella è che si diventa amici  e si diventa un gruppo di persone che si diverte a stare insieme per poi incontrarsi anche in altre sedi per mangiare una pizza o per fare una gita,  i nostri balli hanno dunque anche una funzione sociale", conclude Mollica. Insomma per chi volesse entrare a far parte dell'affascinante mondo delle danze ottocentesche non resta che affidarsi alla Società di danza che già si prepara al prossimo ballo previsto a maggio in una nuova location.

Si parla di

Video popolari

VIDEO |Messina come nell'800, il gran ballo con gli abiti d'epoca è uno spettacolo

MessinaToday è in caricamento