rotate-mobile
Venerdì, 3 Febbraio 2023
social Brolo

La storia di Marika, la fruttivendola influencer che spopola sui social

Si definisce la Chiara Ferragni dei poveri. Direttamente da Brolo quattro chiacchere con Maria Enrica Puglisi che con i suoi video manda in delirio il web

Fruttivendola, assistente all’infanzia, mamma, ma soprattutto influencer che spopola sui social. Oggi vi raccontiamo la storia di Maria Enrica Puglisi, conosciuta da tutti come Marika e soprannominata  con ironia “la Ferragnez dei poveri”.  La fruttivendola di Brolo infatti entrata in punta di piedi sui social, si è trasformata  in breve tempo in una star del web contando oltre 21mila follower su Instagram nel suo profilo più affollato.

“Tutto è cominciato quasi per scherzo, io non conoscevo neanche i social- racconta ai microfoni di MessinaToday- lavoravo per l’azienda di famiglia che si occupa di arredamento commerciale ma non mi sentivo al mio posto. Allora per rendere meno noiosa la mia giornata nel 2017  ho aperto un profilo Facebook Lifestyle- La vita in diretta, dove raccontavo la mia quotidianità accompagnata da momenti di pura allegria e da sketch in cui riflettevo sul perché gli uomini preferissero le stronze”.

Dopo è arrivato Instagram: “A suggerirmelo in realtà la mia parrucchiera dopo aver,sempre per caso, fatto da modella  per un taglio di capelli. Lì sono sono arrivati i primi like e  lei mi ha parlato di Chiara Ferragni, io non la conoscevo ho cominciato a seguirla e insieme a mio marito abbiamo creato il Barrognez ,un profilo che prendeva in giro i Ferragnez”, una divertente parodia della vita di coppa dei vip fatta in salsa siciliana: “ Il profilo andava bene ci divertivamo e scherzare sulla vita stellata della coppia ma poi mio marito non ha voluto proseguire e ho aperto il profio Maria Enrica Puglisi”.

Da quel momento in poi Marika, che da un anno e mezzo ha aperto un negozio di frutta e verdura  insieme al marito, giorno dopo giorno posta video con aneddoti personali e non solo ed è diventata popolarissima sui social, a mandare in delirio il web la sua ironia e i video che posta direttamente dal suo negozio : “ Io sono un’assistente all’infanzia e infatti ho un’associazione con cui il pomeriggio organizzo feste per bambini ma la mattina lavoro al negozio di frutta e anche da lì mi piace postare video  per far conoscere  prodotti poco conosciuti dalle proprietà benefiche. La mela Kissabel  che sa di frutti di bosco, lo zapate , l‘envy. Per me è tutto un gioco, molto spesso le persone vengono in negozio perché hanno visto i miei video, amo il contatto con la gente ma poi divento rossa quando le persone mi riconoscono per strada".

Ma quando questo passatempo si è trasformato in un vero lavoro per Marika? “ La popolarità è arrivata durante il Covid- prosegue - quando tutti avevamo più tempo da dedicare. Io sono sempre stata dinamica mi occupo di volontariato e la prima azienda che mi ha contattato è stata un’azienda che promuoveva mascherine, da lì sono arrivate tutte le altre proposte lavorative. So che si tratta di una cosa passeggera e prendo tutto con molta filosofia, passo sopra anche alle critiche delle persone che si sa non mancano al Sud, perché comunque quando tutto questo finirà ho sempre i miei lavori".

Ma cos’ha in comune Marika con  Chiara Ferragni? “ Niente –risponde- la bellezza dei social è poter arrivare a chiunque e io a differenza di altri amo far conoscere i prodotti locali del territorio e poi faccio compagnia a tanta gente. Metto un po’ di allegria,è bello ricevere messaggi di donne che grazie ai miei video sono più sicure di se stesse. Non trasmetto messaggi di perfezione ho anche la pancia e ne vado fiera. Il mio obiettivo è solo cercare di trasmettere il messaggio, lo stesso che trasmetto  ai miei figli, che ognuno deve sentirsi libero di fare ciò che gli piace senza farsi fermare dal giudizio altrui”.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La storia di Marika, la fruttivendola influencer che spopola sui social

MessinaToday è in caricamento