social

Red Ronnie e la polemica green pass, Russo: “Presenza inopportuna alle iniziative comunali”

Il consigliere comunale contesta l'atteggiamento del critico musicale che ieri non ha voluto mostrare il Green Pass ai dipendenti del MuMe. “Piena vicinanza al lavoratori del museo, impattati tristemente nel più classico, misero e penoso non sa chi sono io”. La replica: “Dovrebbero ringraziarci, almeno si è scoperto che ci sono quadri del Caravaggio”

Piena vicinanza al lavoratori del museo, impattati tristemente nel più classico, misero e penoso “non sa chi sono io” e l’invito al sindaco Cateno De Luca a prendere posizione.

Ha scatenato una valanga di polemiche, social e politiche, la presa di posizione del critico musicale Red Ronnie che  ieri non ha voluto fare scannarizzare il Green Pass ai dipendenti del MuMe che pertanto non gli hanno consentito di entrare al museo regionale dove avrebbe voluto vedere i capolavori del Caravaggio.

Ad intervenire anche il consigliere comunale Alessandro Russo: “La triste vicenda del mancato accesso di Red Anzalone detto Ronnie al museo di Messina – scrive in una nota il consigliere Pd - induce a esprimere pubblicamente un plauso e la piena vicinanza ai lavoratori di biglietteria del MuMe, che oggi non hanno fatto altro che applicare e chiedere di applicare le regole e la legge in vigore. La loro “colpa” è stata quella di impattare tristemente nel più classico, misero e penoso “non sa chi sono io”. Il sindaco De Luca dovrebbe pubblicamente esprimere la vicinanza della città tutta e il sostegno della comunità messinese ai lavoratori del museo, oggi così miseramente aggrediti per aver fatto rispettare le regole anti pandemiche. Da massima autorità sanitaria cittadina – continua Russo - dovrebbe ricordare come la vaccinazione e il green pass siano gli strumenti più utili e necessari per uscire dal lungo periodo di crisi pandemica che stiamo vivendo, non potendosi in alcun modo avallare atteggiamenti negazionisti e, a maggior ragione, comportamenti di violazione delle regole e delle leggi in materia sanitaria, come Red Anzalone Ronnie oggi pretendeva di fare”.

Il consigliere invita anche il sindaco a fare una “riflessione aggiuntiva sull’aver assegnato un ruolo così rilevante a Red Ronnie nell’ambito del cartellone di eventi musicali promossi dal Comune di Messina. La comunità cittadina, infatti, è offesa dai deliri negazionisti di Red Ronnie e la sua presenza nelle iniziative comunali è decisamente inopportuna”.

Red Ronnie, tornato in città per le selezioni dei musicisti che accompagneranno Cateno De Luca nel suo tour musicale in giro per la Sicilia, in serata è tornato sull'argomento chiarendo che nessun disturbo è stato recato ai visitatori o ad altri e ribadito il suo dissenso contro una misura che non condivide. Sulla polemica? “Ci dovrebbero ringraziare perchè almeno si è scoperto che ci sono quadri di Caravaggio a Messina”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Red Ronnie e la polemica green pass, Russo: “Presenza inopportuna alle iniziative comunali”

MessinaToday è in caricamento