Giovedì, 21 Ottobre 2021
Segnalazioni

Coperture in lamiera di tetti “provvisori”, si moltiplicano i colpi nell'occhio al museo regionale

L'appello di un lettore sui lavori al Mume: “Che si sbrighino prima che una nuova baraccopoli prenda possesso di uno dei più bei punti panoramici della terra”

Coperture in lamiera a guisa di tetti “provvisori” (ma per quanto tempo?) si moltiplicano sui padiglioni del “nuovo” (fin troppo si direbbe) Museo Regionale. Un autentico colpo all’occhio (e non d’occhio, ahimè!) per una struttura che ha dovuto scontare trenta e più anni di colpevole latenza per venire alla luce. Il tutto sotto lo sguardo ci s’immagina inorridito di chi, nostrani o stranieri, si trovino a navigare nelle azzurre onde dello stretto. Che si sbrighino prima che una nuova baraccopoli prenda possesso di uno dei più bei punti panoramici della terra. Che con Messina è stata generosa almeno quanto i suoi abitanti hanno continuato a scempiarla senza pietà.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coperture in lamiera di tetti “provvisori”, si moltiplicano i colpi nell'occhio al museo regionale

MessinaToday è in caricamento