rotate-mobile
Segnalazioni San Michele

Liquami e sporcizia dopo la raccolta differenziata, residenti esasperati dai cattivi odori

La segnalazione del consigliere comunale Giandomenico La Fauci. "A San Michele come in altre parti la pulizia delle strade non è priorità"

Liquami, sporcizia e fetore. Questo rimane dopo la raccolta differenziata effettuata porta a porta da Messina Servizi. Un effetto collaterale reso ancora più insopportabile dal caldo ed è per questo che le lamentele dei cittadini non mancano. Il consigliere comunale Giandomenico La Fauci ha riportato quelle degli abitanti di San Michele, costretti anche a fare i conti con una strada dissestata dopo i lavori.

"La pulizia delle strade della nostra città  - scrive in una nota l'esponente di Ora Sicilia - pare non essere una priorità per questa amministrazione. Ho ricevuto moltissime segnalazioni riguardanti veri e propri immondezzai a cielo aperto in varie zone di Messina. Personalmente, poi, sono testimone della situazione che viene vissuta nei pressi del rione San Michele: per l’ennesima volta si registra come i mezzi di Messina Servizi effettuino il trasbordo dei rifiuti senza successivamente ripulire il tratto di strada interessato. Operazione necessaria anche per eliminare il terribile olezzo prodotto. Chi pulisce? Nessuno, così i cittadini che risiedono o transitano devono sopportare sporcizia e fetore. Già in passato, tra l’altro, ero stato promotore di richieste urgenti - alla passata amministrazione - per evitare che questo trasbordo avvenisse nei pressi della scuola e della chiesa presenti in zona. La situazione di San Michele rappresenta un chiaro esempio delle condizioni della città: sono tantissime, infatti, le persone che mi hanno segnalato come queste circostanze siano presenti in altre zone di Messina. Non solo periferiche, ma anche centrali, residenziali e mete dei turisti che ospitiamo quotidianamente. È questo il nostro biglietto da visita? Non basta – e mi dispiace sottolinearlo – vantarsi delle operazioni effettuate dopo i grandi eventi - come, per esempio, la processione della Vara o concerti - se poi la pulizia ordinaria viene tralasciata, o peggio dimenticata. Infine, deve segnalare un altro disservizio inaccettabile: sempre a San Michele – ma purtroppo anche in altre zone – a seguito di alcuni lavori dell’Amam non è stato ripristinato in maniera consona e definitiva il manto stradale. Perché Messina deve sopportare che le proprie strade siano rattoppate e mai davvero in ordine? Non è accettabile che gli interventi avvengano solo a seguito di segnalazioni e denunce, dovrebbe essere cura dell’amministrazione pianificare il tutto in maniera preventiva".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Liquami e sporcizia dopo la raccolta differenziata, residenti esasperati dai cattivi odori

MessinaToday è in caricamento