Mercoledì, 22 Settembre 2021
social

“Too Good To Go”, la messinese Chiara Aricò racconta l’app antispreco

La 25enne è responsabile del packaging per Europa e America per l'azienda a Copenaghen. Nella piattaforma anche esercenti messinesi : "Dietro una piccola rivoluzione c’è il vero cambiamento"

Chiara Aricò responsabile del packaging per Europa e America Too Good To Go

L’ultima frontiera per combattere lo spreco alimentare si chiama Too Good To Go. Questo è il nome dell’app che salva il cibo invenduto dei commercianti consentendo ai consumatori di acquistare una “Magic Box” a un terzo del prezzo di vendita con un semplice click. A farci conoscere da vicino  l’intuizione rivoluzionaria, nata in Daminarca nel 2015  ma che ha preso piede anche in Italia dal 2019,  Chiara Aricò la  25enne messinese che oggi a Copenaghen ricopre il ruolo di operation specialist come responsabile del packaging per Europa e America del team Global di Too Good To Go .

Realtà questa che la giovane messinese conosce bene grazie ad uno stage universitario: “Ho una laurea  magistrale alla Bocconi in Economics and Management of Innovation and Technology. Ho fatto il primo anno a Milano e il secondo a Copenaghen. Grazie ad un apprendistato di quattro mesi  nella sede italiana dell’azienda mi sono poi trasferita   nel 2019 in Danimarca e dopo la laurea sono stata assunta full time”.  Un ruolo il suo assunto grazie alla tenacia e all'impegno di un percorso fatto di sacrifici.

Che cosa significa Too Good To Go? “ E’ un’evoluzione innovativa  - racconta Chiara-  a problematiche che esistono da sempre  ma che oggi stanno aumentando . E’ un’inefficienza battuta da una soluzione semplice  attraverso una piattaforma in cui domanda e offerta si possono incontrare . Consente di aprire il mercato  a chi ha possibilità minore e permette  alla ristorazione, un settore duramente colpito dalla pandemia,  di  recuperare  in parte  le perdite economiche  di un cibo che andrebbe buttato”. 

Una soluzione questa che sta spopolando ovunque. Presente in 14 Paesi d’Europa e negli Stati Uniti con 30 milioni di utenti, più di 47mila negozi aderenti e 50 milioni di Magic Box vendute. In Italia è stata lanciata ufficialmente in 50 città con 10.000 negozi aderenti, 2.500.000 box vendute e più di tre milioni di utenti registrati. Da marzo 2019 in Italia si contano: 3.300.000 utenti registrati ; 2.500.000 Magic Box vendute e 10.000 esercenti commerciali partner.

 Per quanto riguarda la Sicilia questi sono i numeri ufficiali: Palermo circa  250  negozi aderenti circa 250 salvati  più di  21000 pasti . A Catania ad aderire  150 negozi  e circa 7 Magic Box su 10 box giornaliere vendute. Il lancio ufficiale da parte dall’azienda avverrà nelle prossime settimana anche a Trapani e Messina, anche se sono già numerose le attività commerciali che hanno  deciso di aderire  spontaneamente contattando l'azienda. 

Ma di cosa si tratta nello specifico? Basta scaricare l’app  all’interno del quale è possibile trovare i ristoratori e i commercianti della zona di riferimento che ogni giorno propongono le Magic Box, delle “bag” con una selezione a sorpresa dei prodotti rimasti invenduti a fine giornata. La Magic Box  si  prenota tramite l’app  per poi andare a ritirare all’orario stabilito. Anche a Messina non mancano le  attività che hanno aderito autonomamente. E per chi  intende farlo  basta andare nel sito ufficiale  per avere le informazioni utili ed entrare in contatto con i referenti territoriali.

 “Quando penso a Messina – prosegue Chiara- penso all’orgoglio che ci lega alla tradizione culinaria  sopratutto quella del nostro street food famoso in tutto il mondo. Se un esercente prepara con tanto amore ad esempio gli arancini  a fine giornata non vorrebbe che andassero buttati . La soluzione è Too Good To Go. Chi ha già aderito  sta diventando parte di un’innovazione  che fa bene in tutti i sensi  a chi non ha ancora aderito dico: cosa state aspettando?  Dietro una piccola rivoluzione c’è il vero cambiamento”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Too Good To Go”, la messinese Chiara Aricò racconta l’app antispreco

MessinaToday è in caricamento