rotate-mobile
social

A spasso tra i borghi più belli d’Italia, sei sono nel Messinese

Ecco cosa vedere e cosa mangiare nel nostro tour tra bellezza e gusto

La Sicilia è un’isola ricca di meraviglie, tre bellezze naturali, architettoniche e specialità cuilinarie ogni luogo è una piacevole sorpresa. E tra i luoghi più belli da scoprire ci sono senza dubbio i borghi più belli d’Italia che  in Sicilia sono ben 23 di cui cinque nella provincia di Messina, ma cosa vedere e cosa mangiare nei cinque borghi messinesi?

Partiamo da Castelmola definita l’acropoli di Taormina. Tra storia e tradizione i luoghi da citare sono: la piazza Sant'Antonio, i resti del castello Medievale, la Porta dei Saraceni e le numerose chiese tra cui la Chiesa Madre San Nicolò. Per quanto riguarda le specialità c’è il vino alla mandorla, mandorle chiazziate, pane casereccio. Fiore all’occhiello i maccheroni fatti in casa.

Il  tour continua con Castroreale la fedelissima degli aragonesi. Un borgo  tra piazze e strade che ricorda le civiltà che hanno abitato questi luoghi, tanti gli itinerari naturalistici da vedere e tra i siti ricordiamo: l'antico Duomo, la Chiesa della Candelora, Porta Ranieri e il belvedere. Tra le specialità  bisogna assaggiare i maccheroni con ragù di maiale o alla norma e il “biscotto della badessa”.

Montalbano Elicona è invece conosciuto come il Tibet di Sicilia. Tra i luoghi incontaminati abbiamo "Argimusco, Elmo, Losi, Mattinata e Zilla" e il bosco di  Malabotta. Un tuffo nella storia con  il Castello di Federico II e il Museo delle Armi Bianche e il museo fotografico Belfiore. Prodotti tipici? Una grande varietà a cominciare dalla ricotta e ancora dolci a base di nocciole e i biscotti a cimino.

 Non si può non fare un salto a Novara di Sicilia. Anche qui paesaggi strepitosi  e percorsi in cui fare passeggiate a cavallo, trekking ed escursioni. Qui è il trionfo della pietra, ci sono poi i resti dell’ antico castello saraceno. Numerose le chiese tra cui la più antica e piccola è quella di San Francesco del XIII secolo. Piatto tipico? A pasta ‘ncasciada.

San Marco D’Alunzio inevce è un museo a cielo aperto. Qui la natura regna sovrana e si consigliano escursioni al Parco dei Nebrodi. Da annoverare ventidue chiese, quattro musei, quattro biblioteche ed un tempio greco del IV secolo a.C. dedicato ad Ercole. Tipiche del luogo le lattupitte e le grigliate di carne e di pesce.

Tra i borghi più belli del mesinesi c’è anche Savoca il paese “dalle sette facce”, set del celebre film  Il Padrino di Francis Ford Coppola. Tappa d’obbligo il bar Vitelli, le numerose chiese e i musei. Tante le specialità da assaggiare granita al limone accompagnatoa dalla zuccarata , pasta fresca con ragù di maiale e finocchietto selvatico e tanto altro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A spasso tra i borghi più belli d’Italia, sei sono nel Messinese

MessinaToday è in caricamento