rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
MessinaToday

Sostegno e promozione alla lettura, Catalfamo (Prima l’Italia) presenta un ddl all'Ars

Il presidente del gruppo: “Bene il fermento culturale siciliano, ma oltre agli scrittori servono più lettori”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di MessinaToday

“Questa mattina ho depositato all’ARS un Disegno di Legge avente per tema “Disposizioni per la promozione e il sostegno della lettura e del libro”. A darne notizia è Antonio Catalfamo, presidente del gruppo parlamentare ARS Prima l’Italia. “In Sicilia i dati raccolti parlano chiaro – spiega l’On. Catalfamo – il settore editoriale è in fermento e lavora per proporre sempre nuovi testi ma il numero dei lettori continua a scendere e preoccupa in particolare il confronto con la media italiana”. “L’obiettivo di questo DDL è progettare e attuare un piano di interventi mirato, oltre all’aumento dell’offerta culturale e allo sviluppo del settore, anche all’aumento dei lettori – prosegue Catalfamo – attraverso incentivi di natura finanziaria per l’acquisto dei libri e, grazie al coinvolgimento delle biblioteche, delle scuole e di tutte le associazioni culturali ed editoriali, alla promozione della lettura e del libro in Sicilia”.

“Oltre all’adozione con proprio decreto da parte dell’Assessore regionale per i Beni culturali e l’identità siciliana del “Piano regionale per la promozione della lettura e del libro”, la norma prevede che anche i comuni, nell'esercizio della propria autonomia, aderiscano al Piano regionale per la promozione della lettura e del libro attraverso la realizzazione di “Patti locali per la lettura” – continua l’onorevole Catalfamo – intesi a coinvolgere le biblioteche e altri soggetti pubblici interessati, nonché soggetti privati operanti sul territorio interessati alla promozione della lettura”. “Infine – conclude l’onorevole Catalfamo – sono previsti incentivi all’acquisto di libri grazie all’istituzione della < Carta della Lettura>, un contributo destinato a contrastare la povertà educativa e promuovere la diffusione della lettura anche a nuclei familiari economicamente svantaggiati, favorendo così l’inclusione e l'abitudine alla lettura come strumento per la crescita individuale e per lo sviluppo civile, sociale ed economico della Sicilia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sostegno e promozione alla lettura, Catalfamo (Prima l’Italia) presenta un ddl all'Ars

MessinaToday è in caricamento