rotate-mobile
Domenica, 4 Dicembre 2022
Sport

Europe Cup di tennistavolo, Top Spin Messina ko contro l’Apuania Carrara

La squadra del presidente Quartuccio è stata superata per 1-3 al “PalaRescifina” dai toscani nella seconda giornata del gruppo A

Nella seconda giornata del gruppo A della seconda fase della Europe Cup di tennistavolo la Top Spin Messina EuCI è stata superata per 1-3 dall’Apuania Carrara, non riuscendo a bissare il successo conquistato all’esordio. Davanti al pubblico del “PalaRescifina” è andato in scena il derby italiano tra i vincitori dell’ultimo scudetto e i detentori del trofeo continentale e lo spettacolo non è mancato, con tre singolari su quattro terminati al quinto set. Missione compiuta e primo posto nel girone per i toscani guidati da Claudio Volpi che, con due affermazioni in altrettante partite, staccano il pass per il terzo turno ad eliminazione diretta, mentre la compagine del presidente Giuseppe Quartuccio si giocherà la qualificazione nel terzo e conclusivo impegno contro gli spagnoli dell’Arteal-SD Compostela che hanno sconfitto per 3-2 gli austriaci del Panaceo Stockerau, invece ormai fuori dai giochi.

Per la formazione allenata da Wang Hong Liang con Marcello Puglisi l’inizio era stato dei migliori, avendo Leonardo Mutti ripreso da dove aveva terminato il giorno prima, ovvero con un’altra vittoria, superando 3-2 Lubomir Pistej al termine di un confronto all’ultimo respiro. Il mantovano è partito fortissimo, accelerando subito (7-3) nel primo set. Dopo tre punti di fila del rivale, Leonardo Mutti ha marciato spedito fino alla conquista del set (11-6). Copione simile nel secondo parziale, con il beniamino di casa che ha preso un discreto margine (8-4) ed ha ripetuto il precedente 11-6. Pistej si è però rifatto sotto, mettendo a segno i due punti decisivi sul 9-9 della terza frazione. Il giocatore dell’Apuania Carrara ha quindi pareggiato i conti, staccandosi dal 7-7 nel quarto set e prevalendo 11-7. Ricca di pathos la “bella”. Leonardo Mutti è andato sul 4-1, ma complice una “retina” Pistej ha ridotto le distanze e poi agguantato il padrone di casa sul 4-4. Sul 5-4 l’ex della gara non ha concretizzato il match-point e al “sudden death” l’errore dello slovacco ha determinato il 6-5 in favore di Leonardo Mutti, il quale ha potuto liberare tutta la sua gioia.

Appassionante anche la sfida tra Matteo Mutti e Mihai Bobocica che è finita nelle mani del pongista in forza ai toscani per 3-2. Bobocica ha fatto suo il primo set per 11-8 e nel secondo si è portato sul 7-2. Da lì è iniziata la grande rincorsa di Matteo Mutti che, sul 7-10, ha sventato tre set-point e si è ripetuto anche nei tre successivi. Sul 14-13 in proprio favore, invece, Matteo Mutti ha colto la sua occasione al volo. Chance persa tuttavia nel terzo, quando il padrone di casa si è trovato prima sul 5-1 e poi sul 7-3. Bobocica ha rimontato fino al set-point del 10-9, disinnescato da Matteo Mutti, il quale però a sua volta non ha sfruttato l’opportunità seguente ed ha finito per cedere 11-13. Incredibile la rimonta confezionata da Matteo Mutti sull’8-10 nel quarto parziale. Annullati due match-point, il mantovano ha chiuso 12-10 con quattro punti messi a segno consecutivamente. Tutto rinviato alla "bella", dove Bobocica è passato 6-2, portando l’Apuania Carrara sull’1-1 generale.

Pure il terzo singolare si è concluso al quinto set, con Marco Rech Daldosso battuto di un soffio da Andrea Puppo. Infinito il primo, nel quale il bresciano della Top Spin ha fallito una chance (10-9) per chiuderlo e poi si è andati avanti a lungo, con set-point alternati (sei ciascuno) tra i due protagonisti e fiato sospeso fino al 22-20 per il giocatore di Carrara. Puppo si è preso anche il secondo parziale per 11-8 (Rech aveva provato a rientrare da 10-4 a 10-8) e la scalata per il padrone di casa è diventata ardua. Nel terzo set c’è però stata la reazione dell’atleta della Top Spin che dal 9-4 è stato raggiunto al 9-9, ma ha avuto lo slancio giusto per incamerare (11-9) la frazione e dimezzare lo svantaggio. Percorso più agevole nel quarto, vinto 11-5 e utile a rinviare il verdetto alla “bella”. Dal 4-1 in favore di Puppo si è tornati in equilibrio sul 4-4, con Rech sostenuto incessantemente dal pubblico. I due punti finali sono stati però di marca toscana e Carrara si è così portata a condurre sul 2-1 complessivo.

Lubomir Pistej si è aggiudicato per 3-1 il duello con Matteo Mutti, facendo calare il sipario. Lo slovacco è partito meglio (6-1) e ha prevalso 11-7 nel set d’apertura, ottenendo anche (11-5) quello successivo. Matteo Mutti non si è dato per vinto e sul 9-9 del terzo parziale ha piazzato l’allungo (11-9). Pistej ha però chiuso il discorso nel quarto, in cui sul 10-6 ha tagliato il traguardo al terzo tentativo, dopo i primi due match-point annullati dal padrone di casa. Successo e qualificazione per l’Apuania Carrara. La Top Spin Messina EuCI dovrà invece giocarsi il tutto per tutto contro l’Arteal-SD Compostela, dato che entrambe sono appaiate con una vittoria a testa. Battere gli iberici sancirebbe il passaggio alla terza fase. Appuntamento giovedì, alle ore 18.30, al “Palarescifina” (ingresso libero). In precedenza, alle 14.30, è in programma Apuania Carrara-Panaceo Stockerau. 

Top Spin Messina EuCI-Apuania Carrara 1-3
Leonardo Mutti-Lubomir Pistej 3-2 (11-6, 11-6, 9-11, 7-11, 6-5).
Matteo Mutti-Mihai Bobocica 2-3 (8-11, 15-13, 11-13, 12-10, 2-6).
Marco Rech Daldosso-Andrea Puppo 2-3 (20-22, 8-11, 11-9, 11-5, 4-6).
Matteo Mutti-Lubomir Pistej 1-3 (7-11, 5-11, 11-9, 8-11).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europe Cup di tennistavolo, Top Spin Messina ko contro l’Apuania Carrara

MessinaToday è in caricamento