Giovedì, 18 Luglio 2024
Sport

Top Spin Messina battuta da Carrara nell’andata della finale Scudetto

La squadra del presidente Giuseppe Quartuccio superata, a Villa Dante, in gara1 per 2-4 dai toscani. Ritorno domenica 14 maggio

Non è bastata alla Top Spin Messina WatchesTogether la straordinaria doppietta di João Monteiro per ottenere un risultato positivo nella finale d’andata dei playoff scudetto di Serie A1 di tennistavolo. L’Apuania Carrara è passata per 4-2 a Villa Dante, centrando il successo dopo quasi quattro ore di gioco. Il campione portoghese, autentico trascinatore, è stato però il protagonista assoluto della serata, ricevendo applausi a scena aperta per la sua ultima apparizione casalinga con la maglia della Top Spin, dopo quattro stagioni memorabili e ricche di trofei. Un mix di emozioni, con la squadra allenata da Wang Hong Liang, coadiuvato in panchina da Marcello Puglisi e dal team manager Roberto Gullo, sostenuta in maniera incessante da un meraviglioso pubblico che ha gremito la palestra.

Il match, alla presenza del vicepresidente federale Paolo Puglisi e del consigliere Giorgio Quartuccio, è stato arbitrato da Massimo De Giorgi e Giuseppe Giamaglia di Lecce. Nel primo singolare della serie Matteo Mutti è stato battuto da Andrej Gacina per 0-3. Nel primo set il croato è partito forte (6-1), poi il padrone di casa è riuscito a recuperare da 4-7 a 7-7, effettuando l’aggancio. Ripristinato l’equilibrio, gli ultimi quattro punti sono stati tutti di Gacina che ha fatto suo il parziale. Nel secondo Mutti è stato avanti sul 3-2, ma successivamente l’ospite ha preso il largo prevalendo 11-5. Dal 3-0 per il mantovano al 3-3 in apertura di terza frazione, nella quale Gacina dal 5-4 ha allungato deciso, passando per 11-7 grazie alla trasformazione del primo match-point utile. Leonardo Mutti ha ceduto per 0-3 a Tomislav Pucar. Mutti aveva cominciato meglio, portandosi sul 4-2 prima e sul 7-6 poi, ma con cinque punti consecutivi è stato il croato ad aggiudicarsi il set iniziale, indirizzando la sfida. L’atleta dell’Apuania Carrara è scattato sul 5-1 nel secondo parziale, Mutti ha provato a risalire (4-6), ma Pucar si è imposto per 11-5. Il croato ha subito accelerato (8-1) nel terzo e L. Mutti ha potuto soltanto sventare il primo match-point, venendo superato per 4-11.  

A riaccendere le speranze della Top Spin ci ha pensato João Monteiro superando 3-2 Mihai Bobocica in una sfida di alti contenuti tecnici e ricca di capovolgimenti. Avvio dirompente (6-1) di Monteiro che una volta approdato sul 10-5 ha sfruttato la terza opportunità per chiudere il set (11-7). Dal 5-2 nella seconda frazione Monteiro si è visto rimontare (5-7) da Bobocica. Di nuovo parità sul 7-7 e 8-8, quindi è stato l’italiano ad allungare, collezionando due set-point e concretizzando il secondo. Nel terzo si è passati dal 4-1 per Bobocica al 6-4 per il portoghese. Con la situazione sul 7-7, lo scatto decisivo è stato di Monteiro che ha prevalso 11-8. Il duello si è ulteriormente infiammato nel quarto set, con il padrone di casa avanti sul 7-6 e Bobocica che ha svoltato dopo il time-out. Involatosi sul 10-7, l’ospite ha chiuso al terzo set-point per 11-9, rinviando il verdetto alla “bella”. Monteiro ha dilagato (5-1) in apertura ed è giunto al 10-8, ottenendo due match-point che sono stati entrambi annullati da Bobocica. Pure sull’11-10 e sul 12-11 la sostanza non è cambiata. Il sipario è calato al quinto tentativo con lo spettacolare scambio che è valso a Monteiro il 14-12. A seguire Matteo Mutti è stato sconfitto da Tomislav Pucar per 0-3. Il croato, a suon di colpi vincenti, ha preso subito in mano le redini (5-1) della contesa ed ha incamerato il primo set per 11-3. L’equilibrio nel secondo è durato fino al 3-3, poi Pucar si è staccato, arrivando senza freni all’11-4. M. Mutti non è riuscito a rientrare in partita e il giocatore in forza a Carrara ha completato l’opera grazie all’11-2 del terzo.

Un monumentale João Monteiro si è caricato la squadra sulle spalle, piegando per 3-1 Andrej Gacina e firmando l’impresa. Il campione portoghese è salito immediatamente in cattedra e nel primo set ha cominciato a sfoderare il meglio del suo vasto repertorio. Dal 4-4 Monteiro è volato all’11-4, mettendo a segno sette punti di fila. Pure nel secondo parziale il portacolori della Top Spin ha giocato su livelli eccelsi, partendo alla grande (6-1) e chiudendo ancora 11-4. Gacina si è rifatto sotto con l’11-3 del terzo. Nel quarto set Monteiro è stato ripreso da 6-2 a 6-6, ma da autentico leone ha tirato fuori gli artigli e piazzato un’altra accelerata che gli ha consentito di giungere sul 10-7, conquistandosi tre match-point. Buono il secondo, sul quale Gacina ha spedito fuori per l’esultanza incontenibile di Villa Dante. Top Spin Messina WatchesTogether-Apuania Carrara 2-3, tutto rimandato all’ultimo singolare. Di fronte Leonardo Mutti e Mihai Bobocica, i primi due atleti del ranking italiano. Buon avvio (6-4) del beniamino di casa che ha condotto fino al 9-8, poi Bobocica si è preso il set con tre punti di fila. Assai vibrante il secondo parziale che ha visto Mutti scattare sul 4-1 e tenere un discreto margine fino al 7-4 nei confronti del rivale. che lo ha riagganciato e, quindi, superato. Sul 9-10 il mantovano ha cancellato una pesantissima palla set a Bobocica e sulle ali dell’entusiasmo ha prevalso in rimonta 12-10. Clamoroso epilogo del terzo set. Mutti ha inizialmente dilagato (9-3), ma non ha chiuso il discorso e punto dopo punto Bobocica è ritornato sotto fino al 9-8. Ottenuti comunque due set-point (10-8), in entrambi i casi Mutti non ha sfruttato la chance, che gli si è ripresentata per la terza volta sull’11-10, senza concretizzarla. Viceversa Bobocica è passato al secondo set-point a sua disposizione per 14-12, andando sul 2-1. L'inerzia è cambiata e Bobocica ha tagliato il definitivo traguardo in virtù del successivo 11-6, regalando ai suoi la vittoria per 4-2 nella finale d'andata. Al termine dell’incontro spazio all’omaggio a João Monteiro e allo stesso Leonardo Mutti: per entrambi era l’ultima davanti ai propri calorosi tifosi. Rammarico per la Top Spin e strada per il Yricolore in salita in vista della gara di ritorno prevista al Palasport di Avenza domenica 14 maggio alle 17. Alla compagine del presidente Giuseppe Quartuccio serve adesso un successo (con qualsiasi punteggio) per portare la sfida allo spareggio, che si disputerebbe ancora in Toscana. Gli altri risultati premierebbero, infatti, l’Apuania Carrara.

Top Spin Messina WatchesTogether-Apuania Carrara 2-4
Matteo Mutti-Andrej Gacina 0-3 (7-11, 5-11, 7-11);
Leonardo Mutti-Tomislav Pucar 0-3 (7-11, 5-11, 4-11);
João Monteiro-Mihai Bobocica 3-2 (11-7, 9-11, 11-8, 9-11, 14-12);
Matteo Mutti-Tomislav Pucar 0-3 (3-11, 4-11, 2-11);
João Monteiro-Andrej Gacina 3-1 (11-4, 11-4, 3-11, 11-8);
Leonardo Mutti-Mihai Bobocica 1-3 (9-11, 12-10, 12-14, 6-11). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Top Spin Messina battuta da Carrara nell’andata della finale Scudetto
MessinaToday è in caricamento