rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Sport

Acr Messina, ore di ansia per l’iscrizione in serie C

Il presidente Sciotto non ha comunicato la sua decisione, annunciata per ieri, ed il termine ultimo per la presentazione della domanda scade alle 23.59

È il giorno del dentro o fuori. Dopo una giornata trascorsa nel silenzio, senza rispondere a nessuno al telefonino se non ai suoi strettissimi collaboratori, il presidente Pietro Sciotto dovrà sciogliere la sua riserva sull’iscrizione o meno del Messina alla prossima serie C. Nel quartier generale di Giammoro e in quello di Tremestieri si è lavorato sino a ieri per preparare la documentazione ma la decisione se presentarla o meno sarà presa solo in queste ore. La rinuncia comporterebbe che la proprietà dovrà onorare le spettanze ai giocatori ed ai tesserati dell’ultima stagione ma non si imbarcherebbe in un nuovo dispendioso torneo. Perché la preoccupazione del presidente del Messina è quella di essere lasciato nuovamente solo a dover gestire un campionato dai costi elevati e con pochi introiti al botteghino e con gli sponsor. È questo che aveva chiesto nei giorni scorsi, anche al Comune, ovvero un coinvolgimento della città nelle sorti della squadra di calcio. 

Chi è riuscito a parlarci lo descrive come uno Sciotto combattuto e stanco mentalmente, soprattutto perché l’ipotesi di ripartire dalla serie D, dopo il caso nel 2017, è molto difficile e quindi il rischio è che si debba ricominciare dal basso. Molto basso. 

Per evitarlo c’è tempo sino alle 23.59. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acr Messina, ore di ansia per l’iscrizione in serie C

MessinaToday è in caricamento