Riaprono i campi d'atletica Ex Gil e Cappuccini, ma solo per gli atleti professionisti

Dopo due mesi di stop i due impianti torneranno ad essere fruibili a partire dal 15 maggio. Accessi controllati e misurazione delle temperatura all'ingresso. Allenamento consentito solo per appartenenti a società sportive

Dalle 15 di venerdì 15 maggio  riapriranno gli impianti di atletica Cappuccini ed ex Gil-Santamaria. L’accesso è regolamentato dalla direttiva che ha predisposto il Dirigente del Dipartimento alle Attività Sportive, nella quale sono state disciplinate nel dettaglio le modalità di ingresso agli impianti e di fruizione dei campi, articolato in 3 turni orari, con espressa indicazione del numero massimo di atleti che può accedere per ciascun turno, sempre nel rispetto del divieto di assembramento e delle norme sul distanziamento sociale.

Le regole da seguire

Sarà obbligatorio per gli atleti, prima di iniziare l’allenamento che si svolgerà rigorosamente a porte chiuse, munirsi dell’autocertificazione e sottoporsi alla misurazione della temperatura corporea. L’ingresso nei campi è consentito, in questa prima fase di riapertura, solo per gli atleti professionisti e non, per gli allenamenti individuali dell’atletica leggera, regolarmente appartenenti a società sportive affiliate alla Fidal, che partecipano a campionati riconosciuti di interesse nazionale dal CONI o dal CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e dalla rispettiva Federazione in vista della loro partecipazione ai campionati olimpici ed a manifestazioni nazionali ed internazionali. Non è consentito, in questa fase, l’accesso agli impianti per gli atleti di categoria non di interesse nazionale, come previsto dal vigente Dpcm.

“L’apertura degli impianti – ha precisato l’assessore Scattareggia – costituisce una fase di iniziale ripresa dell’attività sportiva, propedeutica alle successive direttive che consentiranno il riavvio di tutte le attività sportive e degli allenamenti anche di squadra e per le categorie minori, come peraltro già anticipato dal ministro dello Sport Spadafora, che ha già annunciato una possibile apertura per il prossimo 25 maggio. Prima dell’apertura, si è provveduto al ripristino delle piene condizioni di fruibilità degli impianti, mediante l’esecuzione di interventi di pulizia, scerbatura e sanificazione. Quest’ultima, verrà costantemente garantita dalla Messina Servizi Bene Comune che si occuperà di sanificare gli spazi all’aperto a giorni alterni”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Relativamente all’impianto Cappuccini, Scattareggia ha reso noto altresì di avere richiesto agli Uffici competenti, l’esecuzione degli interventi di ripristino dell’impianto di illuminazione lato monte della pista, da tempo non funzionante, della gabbia per il lancio dei pesi e del disco, e dei materassoni per il salto in alto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Giallo Viviana, nuovo avvistamento alla guardia medica di Giardini: "Quel bimbo sembrava Gioele"

  • Viviana Parisi sarebbe stata avvistata a Giardini Naxos

  • Scomparsa Viviana Parisi, parla la cognata: "Ha preparato il pranzo e poi è sparita"

  • Grave incidente stradale a Gaggi, muore un ragazzo di vent'anni

  • Tragico incidente a San Filippo superiore, precipita col camion in un dirupo: muore operaio della forestale

  • Spiagge libere “monopolizzate” dai privati, la polizia municipale sequestra sdraio e 168 ombrelloni

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MessinaToday è in caricamento