Mercoledì, 23 Giugno 2021
Sport

Basket, la Gold & Gold Messina: vince all’ultimo respiro contro l'Orlandina Lab

L'emozionante match si chiude con il punteggio di 72-70. Decide il canestro del classe 2003 Peppe Doria

Non sono mancate le emozioni nel match tra l’Orlandina Lab e Gold & Gold Messina con il team messinese che vince all'ultimo respiro con il punteggio di 72-70, deciso dal canestro del classe 2003 Peppe Doria, a tre secondi dalla fine.

I peloritani ci mettono un po’ per riordinare le idee, ma intanto i paladini prendono il largo e chiudono il primo periodo sul 24-9, trascinati dalle giocate di Ellis, Triassi e Klevinskas. La Basket School Messina appare confusionaria e nervosa, Pocius e Nino Sidoti beccano un tecnico a testa, sono i soliti Manfrè e De Angelis a tenere botta. All’inizio del secondo periodo, però, dalla panchina si alza un’altra Gold & Gold, più reattiva e meglio disposta in difesa: i risultati non tardano ad arrivare. I giallorossi piazzano un break di 17-2 , trascinati da Manfrè (autore di 15 punti nel secondo periodo) e De Angelis. Genovese in cabina di regia da la scossa ai compagni con una tripla che da il via alla rimonta giallorossa. L’inchiodata di un superbo De Angelis regala più consapevolezza a Messina che poco meno di sei minuti impatta sul 26-26 con Manfrè. La Lab è più fallosa, i messinesi lucrano i viaggi in lunetta. La tripla di Teirumnieks riporta in vantaggio i bianchi di casa, ma la Basket School ha un’altra faccia adesso in campo e con Nino Sidoti si riporta sotto (29-28). Le due squadre sono sempre vicine nel punteggio, un’altra bomba di Teirumnieks regala il +4 ai paladini, ma gli Scolari non mollano grazie alla premiata ditta Manfrè-De Angelis che nel finale del primo tempo confeziona il sorpasso. La Gold & Gold chiude al 20’ sul +1 (37-36).

Al ritorno in campo i peloritani provano a scappare, ma Kelvisnskas dalla lunetta li riacciuffa (39-39). Pocius fa valere il fisico sotto canestro, i suoi canestri regalano il +4 a Messina, ma è Ellis con un gioco da tre a riportare sotto i suoi (44-45). Manfrè regala il +5 grazie al gioco da tre e il libero realizzato dopo il tecnico fischiato alla panchina della Lab. Triolo sfrutta un errore di Pocius e riavvicina gli orlandini, ma Nino Sidoti fa il pieno dalla lunetta, poi un suo delizioso sottomano regala il 46-53, massimo vantaggio ospite. Con Pocius gravato di falli e Tartamella out per una botta alla mano, la Gold & Gold deve fare di necessità virtù. Con Ellis e Klevinskas gravati di falli la Lab soffre ma non molla. Teirumnieks e Triassi la tengono in linea di galleggiamento. Il terzo periodo si chiude sul 51-56. Ultimo quarto elettrizzante: il break di 11-4 dei paladini, confezionato da Teirumnieks ed Ellis frutta il nuovo vantaggio Lab (62-60). Manfrè pareggia, ma Teirumnieks  mette la tripla del 65-62. Sorpasso Gold & Gold: Manfrè e De Angelis si ergono a protagonisti (65-68). A 45” dal termine Messina non sa amministrare il possesso, l’Orlandina Lab pressa e guadagna due liberi che Teirumnieks  trasforma per il nuovo -1. Il fallo sistematico manda in lunetta De Angelis che non sbaglia  per il nuovo +3 ospite (67-70). Ancora un paio di errori nella gestione del possesso per i peloritani che regalano tre liberi a Triassi. A 11” dalla fine la sfida è in perfetta parità (70-70). Dopo il time out chiamato da Paladina, la Gold & Gold costruisce l’ultima azione, De Angelis serve il giovanissimo Doria che con grande sicurezza supera in palleggio un avversario, il suo arresto e tiro vale il 70-72 a 3” dalla fine. La squadra di Brignone cerca il tiro del sorpasso con Teirumnieks che trova solo il ferro.

Terza vittoria in campionato per la Basket School Messina che festeggia a fine gara, ma quanta fatica e quanta sofferenza per la squadra di Pippo Sidoti e Francesco Paladina contro un avversario che non ha mai mollato. Di positivo da questa gara sicuramente i due punti per i messinesi che devono ancora lavorare molto per raggiungere uno stato di forma migliore e ritrovare qualche giocatore che in questo momento appare al di sotto delle proprie possibilità. Venerdì prossimo, nel derby cittadino con il Castanea al “PalaMili”, ci vorrà la migliore Gold & Gold.

Il tabellino

Orlandina Lab - Gold & Gold Messina 70-72

Parziali: 24-9, 12-28 (36-37), 15-19 (51-56), 19-16

Orlandina Lab: Giacoponello, Ellis 22, Spada, Lo Iacono, Carlo Stella n.e., Pizzurro n.e., Triolo 2, Triassi 16, Colica n.e., Klevinskas 11, Teirumnieks 19, Dore. Allenatore: Vincenzo Brignone

Gold & Gold Messina: Sidoti A.7, Genovese 3, Doria 2, Scimone, Giaimo n.e., Manfrè 31, Tartamella, Arena n.e. , Sidoti E. n.e., Busco 1, Pocius 6, De Angelis 22. Allenatore: Francesco Paladina.

Arbitri: Giorgio Palazzolo di Partinico e Alex Costanza d Palermo

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket, la Gold & Gold Messina: vince all’ultimo respiro contro l'Orlandina Lab

MessinaToday è in caricamento