rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Basket

L’Alma Patti torna alla vittoria, contro la Cestistica Spezzina finisce 68-55

Coach Mara Buzzanca: "Difesa chiave della vittoria. Complimenti a Botteghi e Bardarè"

Torna a vincere (e convincere) l'Alma Basket Patti, a cui fa bene "l'aria di casa" del PalaSerranò, e batte la Cestistica Spezzina 68-55. Ancora una prova di gruppo per le siciliane del presidente Scarcella, dove hanno spiccato le doppie doppie di Allegra Botteghi e Karline Pilabere.

Conquista minuti e canestri anche la 2005 Angelica Bardarè, cestista di Piazza Armerina, all'Alma ormai da quattro anni e questa sera scesa in quintetto base ripagando ancora una volta la fiducia di coach Mara Buzzanca.

La partita - Sono le ospiti ad iniziare bene i primi minuti del primo quarto, volando subito sul +6 con Zolfanelli, N’Guessan e Guzzoni. Le pattesi si sbloccano con Angelica Bardarè e Allegra Botteghi per il -2 (4-6). Il sorpasso Patti arriva al 4’, risponde La Spezia, ma l’ex di giornata Silvia Sarni porta la squadra sul +5. Le ospiti ritrovano il canestro solo a 1.15” con i liberi, restando pericolose e ottenendo il -1 (15-14). Il punto esclamativo finale lo mette Sofia Moretti che caparbia, sbaglia il tiro, ma recupera la palla involandosi a canestro per il 17-14.

Nel secondo periodo apre stavolta bene Patti, mentre La Spezia segna a singhiozzo. Prima della metà del periodo coach Corsolini è costretto al time out, perchè le padroni di casa trovano il +9 con il canestro di Pilabere, costringendo le bianconere solo a quattro punti in quattro minuti. Sul 23-18 la sospensione sortisce i suoi effetti: La Spezia reagisce, segna dieci punti in cinque minuti, ma l’Alma fa meglio grazie ai canestri di Botteghi, Miccio e Pilabere, andando così al riposo lungo sul 32-28.

Nel terzo quarto è La Spezia a sbloccarsi dopo un minuto per il 33-30 siglato da Colognesi. Pilabere riporta Patti sul +5 (35-30), Delboni rimette in gioco la Cestistica a metà frazione, quando ancora Colognesi impatta la parità sul 35 pari. Ci pensa allora Allegra Botteghi dai liberi a riportare le sue in vantaggio dopo 22”, ma nella gara lo scarto resta minimo grazie al canestro di Delboni.

E’ allora capitan Templari a portare momentaneamente La Spezia in vantaggio e serve la risposta di Bardarè per siglare il controsorpasso pattese. Si segna a sprazzi. Le pattesi piazzano un mini parziale con ancora Allegri e Pilabere (44-39) a 1.17”.

Matilde Pini con 10” trova i liberi realizzando con il 50 per cento. Nel capovolgimento di fronte è Miccio a provare il tiro in sospensione, ma la palla svirgola il ferro nel momento in cui suona la sirena. Anche ad apertura dell’ultimo quarto si continua a segnare senza continuità.

Prima Pini per le bianconere e poi Pilabere per le bianco-blu-rosse vanno a referto stabilendo il punteggio sul 47-42. A 7:04” ancora la lettone dell’Alma a fissare il +7 realizzando il 17 punto personale. La risposta stavolta è ancora di Pini (49-44), ma con Moretti e Miccio, Patti costringe la Spezzina al time out dopo aver stabilito un veloce +10 (54-44 a 6:06”).

La Cestistica prova il tutto per tutto nei minuti restanti dell’incontro, ma il finale di gara lo scrivono Botteghi e Degiovanni ed è l’Alma a festeggiare la seconda vittoria in altrettante gare giocate dentro “il fortino” PalaSerranò.

“La Spezia gioca bene, è allenata bene, e quel che abbiamo fatto questa settimana ha dato i suoi frutti: abbiamo concesso alle nostre avversarie solo 55 punti, avevamo approntato un piano partita sulla difesa: siamo riuscite a vincere - commenta a fine partita coach Mara Buzzanca -. La Cestistica non è formazione che si ferma a questi punteggi. Non abbiamo fatto una partita brillante in attacco, né emozionate, ma la difesa è stata la chiave della vittoria”.

Note di elogio per Angelica Bardarè e Allegra Botteghi. “Bardarè ha una voglia, una determinazione e un carattere che vanno premiati. Le nostre giovani dovrebbero guardare il percorso di Angelica degli ultimi quattro anni per arrivare dove sta piano piano arrivando lei. E’ una ragazza che ha fatto, insieme alla sua famiglia, molti sacrifici e oggi ha raggiunto quel che lei stessa ha meritato. Allegra Botteghi ha fatto invece una partita sontuosa, ha giocato di fisico, di intelligenza sia in attacco che in difesa, è stata veramente brava. I miei complimenti davvero ad entrambe” .

Il tabellino di Alma Basket Patti - Cestistica Spezzina 68 - 55 (17-14, 33-28, 46-40, 68-55)

ALMA BASKET PATTI: De Giovanni* 4 (1/4, 0/2), Botteghi* 27 (11/14, 0/3), Francia, Moretti 4 (2/3 da 2), Pilabere* 17 (7/15 da 2), Miccio* 9 (3/8, 1/6), Bardare'* 4 (2/3, 0/1), Armenti, Sciammetta NE, Sarni 3 (1/3 da 2) Allenatore: Buzzanca M.

Tiri da 2: 27/51 - Tiri da 3: 1/13 - Tiri Liberi: 11/14 - Rimbalzi: 47 8+39 (Botteghi 17) - Assist: 16 (De Giovanni 6) - Palle Recuperate: 7 (Moretti 2) - Palle Perse: 16 (De Giovanni 4)

CESTISTICA SPEZZINA: Nerini 2 (1/2, 0/1), Colognesi* 9 (3/14 da 2), Templari 10 (2/6, 2/4), Zolfanelli* 6 (3/5, 0/5), Castellani NE, Pini 10 (3/6, 1/3), Delboni* 5 (2/6 da 2), N'Guessan* 7 (3/7, 0/1), Guzzoni* 6 (3/3 da 2), Amadei Allenatore: Corsolini M.

Tiri da 2: 20/50 - Tiri da 3: 3/14 - Tiri Liberi: 6/13 - Rimbalzi: 35 6+29 (Colognesi 10) - Assist: 7 (Colognesi 3) - Palle Recuperate: 8 (Colognesi 2) - Palle Perse: 12 (Templari 4)

Arbitri: Pulina S., Turello F.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L’Alma Patti torna alla vittoria, contro la Cestistica Spezzina finisce 68-55

MessinaToday è in caricamento