rotate-mobile
Calcio

Eccellenza, il presidente Liprino analizza la stagione del RoccAcquedolcese

“Il mantenimento della categoria è sembrato semplice solo perché si è partiti bene, ma in realtà è stato tutto molto complicato”

La sconfitta (2-0) in casa del Comiso ha chiuso la stagione del RoccAcquedolcese, che, nonostante un finale deludente, ha centrato l’obiettivo della salvezza nella sua prima annata in Eccellenza. “Il mantenimento della categoria è sembrato semplice solo perché si è partiti bene, ma in realtà è stato tutto molto complicato – ha dichiarato il presidente Nino Liprino -. Noi siamo una piccola realtà e le valutazioni vanno fatte pensando al contesto in cui ci siamo trovati. Nel nostro girone c’erano squadre come Igea, Siracusa, Modica, Milazzo e Leonzio, che hanno alle spalle tornei di serie C. Comiso, Due Torri e Palazzolo hanno disputato tanti campionati di D e le altre abituate all'Eccellenza. Anche dal punto di vista logistico abbiamo avuto qualche difficoltà, con il campo di Rocca disponibile per gli allenamenti solo dalle ore 19 in poi. Con qualche partita disputata a Sant’Agata ed allenamenti in giro per il mondo, quando il campo di Rocca era oggetto di interventi all’interno del terreno di gioco.

Siamo stati costretti a trasferte lunghissime e costose (siamo la società che ha fatto più chilometri di tutti). E non ultimo, il “problema” della tifoseria. Purtroppo per gli amici di Acquedolci, soprattutto i ragazzini, raggiungere Rocca la domenica, subito dopo pranzo, è fastidioso, mentre non siamo riusciti a coinvolgere il pubblico di Rocca. Tre anni fa si era partiti con tutte le buone intenzioni, ma da subito ci siamo resi conto che sarebbe stato difficile. L’allontanamento dalla società (per motivi personali) di personaggi storici, quali Renato Germanotta, Pippo Frisenda e Sarino Rifici, ha reso tutto più complicato. Da qui la disaffezione dei sostenitori locali, che pure avevano vissuto pagine calcistiche importanti, ma evidentemente non hanno mai sentito “proprio” il nuovo progetto. I conseguenti mancati incassi hanno fatto il resto”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, il presidente Liprino analizza la stagione del RoccAcquedolcese

MessinaToday è in caricamento