Calcio

Eccellenza, poker dell’Igea (4-1) nel derby contro la Nebros

Primo tempo combattuto ed abbastanza equilibrato, ripresa dominata dalla squadra barcellonese, andata tre volte a bersaglio

L’Igea si è aggiudicata, allo stadio “D’Alcontres-Barone”, il derby contro la Nebros, mettendo in cassaforte altri tre preziosi punti. Primo tempo combattuto ed abbastanza equilibrato, secondo dominato dalla squadra barcellonese allenata da Giuseppe Alizzi, andata tre volte a bersaglio.

Pochi i sussulti a inizio match, se si escludono i tentativi dei locali Assenzio ed Isgrò. La difesa degli ospiti è molto attenta e limita al massimo i rischi. Igea in vantaggio, comunque, al 43’, quando Isgrò si libera in area e serve l’accorrente Pavisich, che deve soltanto insaccare il sesto pallone stagionale.

Ad inizio ripresa, Fioretti e Genovese potrebbero ristabilire la parità, ma sprecano. I loro errori costano cari alla Nebros, che incassa il raddoppio sulla magistrale punizione di Lucarelli (11’). Tre minuti dopo, Isgrò cala il tris al volo e poi firma al 33’ la doppietta personale. Nel finale, il gol dell’ex di turno Fioretti non muta l’epilogo della sfida. A fine gara, il presidente igeano Stefano Barresi si è lamentato per aver dovuto disputare la gara a porte chiuse.     

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, poker dell’Igea (4-1) nel derby contro la Nebros

MessinaToday è in caricamento