Sabato, 20 Luglio 2024
Calcio

Eccellenza, pareggio in rimonta del Città di Taormina 

La squadra della Perla dello Jonio ha acciuffato nei minuti di recupero il Modica sul 3-3 con una prestazione di cuore e orgoglio

Il Città di Taormina ha acciuffato il Modica sul 3-3 con una prestazione di cuore e orgoglio, rimontando un risultato che all’87’ vedeva gli ospiti in vantaggio di due reti. Partita viva sin dalle prime battute. Lucarelli stacca di testa sulla lunga rimessa laterale di Echeverria. Palla sul fondo. Stessa sorte per il destro dal limite di Famà che aveva ricevuto da Di Mauro. Gli ospiti si fanno vedere per la prima volta in fase offensiva al 21’ con lo spunto personale di Sangare, il cui tiro è respinto sul primo palo da Cirnigliaro. C’è grande intensità nella sfida del Bacigalupo: al 24’ il signor Marinoni lascia giocare sul contatto in area tra Scrugli e Lucarelli. Sul prosieguo dell’azione si avventa sul pallone Di Mauro, tocco di punta salvato con il piede da Incatasciato. Poi Famà e lo stesso Di Mauro non trovano la porta in mischia. Sull’altro fronte, giocata personale di Mincica, ancora sul pezzo Cirnigliaro che salva tutto. Il portiere di casa, però, nulla può al 32’, quando Prezzabile è libero di girarsi sulla trequarti e di imbucare per lo stesso Mincica, il cui tocco di prima vale lo 0-1. Il Città di Taormina è sorpreso e tramortito. Cirnigliaro respinge il tiro di Agodirin, ma sul corner che ne segue, una nuova disattenzione di squadra porta al raddoppio. Cross di Mincica e Agodirin, anche con un pizzico di fortuna, firma lo 0-2 con la spalla. Gol annullato ai biancazzurri per fuorigioco. 

Il Città di Taormina entra in campo nella ripresa con grande intensità e, dopo appena 10”, sfiora il gol con la girata sul fondo di Giorgetti. Rete che arriva, comunque, al termine di una bella azione sull’asse Famà-Lucarelli-Assenzio, il centrocampista serve un perfetto assist a Di Mauro, che supera Incatasciato con un delicatissimo tocco sotto. I locali stringono d’assedio gli avversari. Nel momento di maggiore difficoltà, Modica pesca il tris: bella la giocata personale di Mincica, il cui mancino si spegne sotto l’incrocio. Non molla il Città di Taormina che impreca anche con la sfortuna, quando la botta potente di Lucarelli su assist di Gallardo si stampa sulla parte bassa della traversa e poi batte al di qua della linea di porta. Sulla ripartenza successiva, Agodirin scatta in posizione sospetta, l’assistente Fraggetta non se ne avvede, ma l’attaccante calcia fuori a porta vuota. La partita resta viva e accesa, Cirnigliaro c’è sul tiro di Prezzabile, ma il finale conferma il grande cuore dei ragazzi allenati da Marco Coppa. All’42’ La Cognata aggancia Biondo in area, rigore che Cannavò trasforma con potenza. Gli ionici si riversano in attacco con tutte le energie rimaste, nel recupero, Gallardo raccoglie una palla vagante in area su cross di Biondo, se la sposta sul destro e in diagonale firma il 3-3. 

Città di Taormina-Modica 3-3
Marcatori: 32’ e 25’ st Mincica; 35’ Agodirin; 2’ st Di Mauro; 42’ st Cannavò (rig); 47’ st Gallardo. 
Città di Taormina: Cirnigliaro, Echeverria (35’ st Pantano), Godino, Assenzio (24’ st Biondo), Giorgetti, Trovato, Biondi, Ferraù (13’ st Cannavò), Famà (20’ st Gallardo), Lucarelli, Di Mauro (38’ st Vitale). A disp. Castrianni, Fragapane, Caltabiano, Patanè. All. Marco Coppa.
Modica: Incatasciato, Guerci, Butera, Misseri (44’ st Carpinteri), La Cognata, Scrugli, Pappalardo, Sangare, Agodirin, Mincica (32’ st Lorenzo), Prezzabile. A disp.: Scardino, Musso, Aquino, Denaro, Candiano, Riela, Vindigni. All. Giancarlo Betta.
Arbitro: Marinoni di Lodi (Fraggetta e Pennisi di Catania). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, pareggio in rimonta del Città di Taormina 
MessinaToday è in caricamento