rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Calcio

Eccellenza, Città di Taormina ribaltato nel finale dalla Leonzio 

Clamorosa sconfitta della squadra biancazzurra che, in vantaggio per 3-1 al 30' della ripresa, ha incassato tre gol in appena dodici minuti

Clamorosa sconfitta per il Città di Taormina che, in vantaggio per 3-1 al 30' del secondo tempo, ha incassato tre gol dalla Leonzio in appena dodici minuti, subendo il ko per 4-3. Il terreno dello stadio “Angelino Nobile” è reso pesante dalle forti piogge, ma partita gradevole sin da subito. Al 7' il vantaggio dei padroni di casa. Quarto sorprende gli avversari da fermo, assist rasoterra per Carbonaro che insacca in diagonale. Il Città di Taormina reagisce e al 17' pareggia grazie alla punizione dal limite di Lucarelli, che supera Saitta con l'aiuto di una deviazione. Le due squadre sono sempre pericolose quando si affacciano in attacco, la Leonzio viene trascinata da Carbonaro che spedisce sul fondo di testa a tu per tu con Cirnigliaro, mentre al 40' si gira in area e trova la chiusura in scivolata di Trovato. Proprio allo scadere del tempo, gli ospiti operano il sorpasso: numero di Le Mura a sinistra, cross per Lucarelli, che stacca altissimo sulla testa di Sardo e insacca l'1-2, che vale anche la terza doppietta della sua stagione

Il copione del match non muta nella ripresa. Al 10’ Carbonaro manda alto dal limite e un minuto dopo arriva il tris biancazzurro. Biondo scambia con Lucarelli e batte Saitta con una zampata d'esterno. Ionici apparentemente in controllo e traversa colpita da una botta al volo dal limite di Lucarelli, poi Biondi insacca di testa, ma in posizione irregolare. Al 29’ la Leonzio rientra in partita: corner di Urso per la girata aerea Samba e 2-3. La gara cambia totalmente, il Città di Taormina deve rinunciare anche all'infortunato Le Mura, indietreggia pericolosamente e un'incomprensione tra Cirnigliaro e Trovato spalanca la via del gol a Kabangu, che pareggia. Finale con Cannavò in campo e al 40’ l'assistente Triolo segnala un fuorigioco proprio dell'attaccante che però non tocca la palla (che termina in rete) su cross di Godino. Sul capovolgimento di fronte, si materializza il 4-3. Cross di Urso, torre di Carbonaro per la rovesciata di Ricca, che si stampa sul palo, Giorgetti spazza su Kabangu segna il 4-3, tra le accese proteste dei rivali per un presunto tocco di mano.  

Leonzio-Città di Taormina 4-3
Marcatori: 6' Carbonaro, 17' e 45' Lucarelli; 9' st Biondo; 29' st Samba, 36' st e 41' st Kabangu. 
Leonzio: Saitta, Sardo (21' st Faraone), Urso, Quarto (16' st La Mesa), Panarello, Samba, Carbonaro, Sangiorgio, Ricca (45' st Lanza), D. Scapellato (16' st Kabangu), Frittitta (5' st F. Scapellato). A disposizione: Previtera, Aiello, D'Emanuele, De Luca. All. Natale Serafino.
Città di Taormina: Cirnigliaro, Echeverria, Godino, Le Mura (33' st Vitale), Giorgetti, Trovato, Biondo (25' st Pantano), Ferraù, Biondi, Lucarelli, Gallardo (38' st Cannavò). A disp.: Castrianni, Fragapane, Quintoni, Lo Re, Caltabiano, Orecchio. All. Giuseppe Truglio (Coppa squalificato).
Arbitro: Nannelli di Valdarno (Grasso e Triolo di Acireale). 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eccellenza, Città di Taormina ribaltato nel finale dalla Leonzio 

MessinaToday è in caricamento