rotate-mobile
Domenica, 14 Agosto 2022
Calcio

Settore calcio della SSD UniMe tra bilanci, presente e programmi futuri

La squadra Under 17 ha concluso da poco il campionato provinciale con la vittoria per 2-0 contro il Riviera Nord, piazzandosi al terzo posto

Tempo di riflessioni e bilanci per il settore calcio della SSD UniMe che con l’Under 17 ha concluso da poco il campionato provinciale di categoria con la vittoria per 2-0 contro il Riviera Nord, piazzandosi al terzo posto nel girone messinese, composto da 12 squadre, e registrando un invidiabile ruolino di marcia di 15 successi, 2 pareggi e 5 sconfitte. 84 le reti realizzate, a fronte delle appena 20 incassate.

“Al di là del piazzamento finale e dell’importante risultato conseguito, credo che la nostra vittoria sia stata costruire un gruppo unito, che ha espresso una buona qualità tecnica – dichiara Angelo Alessandro, responsabile settore giovanile e scuola calcio -. Ci è mancata forse un po' d’esperienza, però devo fare un elogio al mister Filippo Romeo per aver portato avanti un ottimo lavoro con dei ragazzi che si sono dimostrati non soltanto validi giocatori, ma, soprattutto, belle persone. Sono molto soddisfatto di questo aspetto”. Sta crescendo pure la scuola calcio: “Non era facile raggiungere certi numeri in una città come Messina, dove ci sono tante realtà importanti e radicate nel territorio. Noi siamo partiti quasi da zero e ora possiamo dire di avere complessivamente circa 130 tesserati, che rappresenta un dato interessante”.

Quali sono i programmi per la prossima stagione? “Le idee sono tante. Vorremmo partecipare anche ai campionati di valenza regionale, come ad esempio l’Under 18. Presenteremo, inoltre, domanda di ripescaggio per l’Under 17, pur sapendo che è un percorso complicato, e con tutta probabilità faremo lo stesso per provare ad andare in Seconda categoria, che potrebbe essere un’opzione valida sia come sbocco per i giovani del vivaio che per i numerosi universitari che amano giocare a calcio. In più, cercheremo di dare slancio al settore femminile, con il concreto obiettivo, vedendo le fasce d’età più corpose, di comporre degli organici e partecipare all’attività federale”.

Rimanendo al presente proseguono, intanto, gli allenamenti alla Cittadella Sportiva Universitaria: “Insieme alla presidente Silvia Bosurgi e al direttore Alberto Donato - conclude Alessandro - abbiamo pensato di prolungare dell’attività per l’intero mese di giugno e per i primi dieci giorni di luglio. Intendiamo continuare a sviluppare un progetto che sia completo e funzionale alle esigenze della società e dell’utenza”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settore calcio della SSD UniMe tra bilanci, presente e programmi futuri

MessinaToday è in caricamento