rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Calcio

Promozione, il 42enne Luciano Regina felice per la salvezza del suo Gioiosa

“Sono contento di quello che hai fatto, dell’identità di gioco data alla tua squadra”, i complimenti del capitano a mister Catalfamo

“Obiettivo raggiunto!”. Grande è la soddisfazione del capitano della Polisportiva Gioiosa per il raggiungimento della salvezza nel campionato di Promozione (girone B).

“Ventisettesima stagione portata a termine (un po’ tante…95/96 Mazara-Sant’Agata 1-1 ) forse la più lunga, la più difficile, la più travagliata, ma che mi ha lasciato tanto dentro e, soprattutto, mi ha ridato quella voglia a 42 anni di continuare a lottare, a gioire, a soffrire e lo farò ancora per qualche anno credo…molto del merito va a questo ragazzo sconosciuto, umile, testardo, preparato, passionale, ovviamente ancora inesperto (al primo campionato di Promozione, il più giovane della promozione…più di me…), ma che in questa stagione si è fatto due spalle enormi, ha sofferto, è stato criticato, è stato in bilico, deriso dai tanti professori del calcio nebroideo, ma alla fine insieme ce l’abbiamo fatta, in silenzio e quasi nell’incrudelità generale abbiamo portato la nave in porto prima del previsto! In fin dei conti ci siamo divertiti ed abbiamo fatto divertire chi ci guardava e non me ne voglia nessuno, abbiamo provato a giocare a calcio e alla mia età cambiare modo non è stato semplice!”.

Si legge in un post pubblicato da Regina sul suo profilo Facebook. “Sono contento di quello che hai fatto, dell’identità di gioco data alla tua squadra (parole del migliore allenatore del girone), dei frutti del tuo lavoro raccolti a primavera e con tanti giovani in campo (eccetto me). Ti sei conquistato la stima di tutti! Grazie alla ASD Polisportiva Gioiosa ( una famiglia fatta di gente umile e passionale) e grazie mister per la fiducia, per aver dato le chiavi della difesa ad un 42 enne, ma soprattutto per avermi ridato la voglia di continuare a giocare, sempre con la passione che mi ha contraddistinto, perché alla fine non conta soltanto vincere o retrocedere in categoria inferiore, quello che conta di più è vivere questo sport con passione, altrimenti non si arriverebbe mai alla mia età a gioire, soffrire ed emozionarsi prima e dopo ogni gara! Grazie a tutti e viva il calcio quello Vero!!”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione, il 42enne Luciano Regina felice per la salvezza del suo Gioiosa

MessinaToday è in caricamento