rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Calcio

Promozione, la Castelluccese rallenta la corsa del Milazzo

Il match è terminato sull’1-1. Di certo gli appassionati hanno ritrovato posto in tribuna, riaperta al pubblico dopo tre mesi, non si sono di certo annoiati

La Castelluccese ha conquistato un prezioso punto sul campo del quotato Milazzo in un match palpitante, terminato sul punteggio di 1-1. Di certo gli appassionati che hanno ritrovato posto in tribuna, riaperta al pubblico dopo tre mesi, non si sono di certo annoiati.

Prima del fischio d'inizio, è stato osservato un minuto di silenzio per le vittime della tragedia di Ravanusa. I mamertini partono subito forte. Dopo 90 secondi, il diagonale di Parisi sfiora il palo alla destra di Avarello. Un minuto dopo, colpo di testa di Leo sugli sviluppi di un corner, palla fuori di un soffio. La Castelluccese si rende pericolosa al 15' con una bella iniziativa dell’attaccante Salerno, che mette in mezzo, ma Oieni non impatta con il pallone al limite dell'area piccola. Al 18' calcio d'angolo da destra, Leo è anticipato all'altezza della linea di porta da un difensore. Al 20’, padroni di casa in vantaggio grazie al perfetto colpo di testa di Cardia. Avarello era riuscito a respingere il pallone oltre la linea di porta, secondo il direttore di gara, che assegna il gol fra le proteste dei calciatori castelluccesi. Il Milazzo continua a spingere e al 22' Mandanici ha una palla buona per raddoppiare, ma calcia malamente fuori. La reazione ospite vale, invece, al 33’ il pareggio: Salerno approfitta di un'indecisione di Leo e serve Scarpinato, che batte Hoxhaj in uscita. I ragazzi di Nastasi non si demoralizzano e sfiorano il gol con la sforbiciata di Mandanici, sventata sulla linea da Madonia. Al 44' il Milazzo reclama un rigore per un presunto fallo del portiere in uscita su Mandanici, ma l’arbitro lascia proseguire.

La partita sembra bloccata nella ripresa. Al 24’ il direttore di gara assegna un penalty alla Castelluccese per un tocco di mano di Cardia. Sul dischetto si presenta il bomber Salerno che, con un eccesso di sicurezza, opta per il "cucchiaio, che non inganna, però, il neo entrato Bonasera. Lo scampato pericolo dà la sveglia al Milazzo, che da qui in avanti inizia un assalto, ma il portiere avversario si supera sulle conclusioni di Dama, Arena e Trovato. Cardia fallisce da due passi una ghiotta opportunità, calciando alto in scivolata a portiere battuto. In contropiede, Bonasera evita la beffa sul lanciatissimo Madonia.

Milazzo-Castelluccese 1-1
Marcatori: 20’ Cardia; 33’ Scarpinato.
Milazzo: Hoxhaj (22’ st Bonasera), Leo, Celaj, Matinella, Laquidara, Misiti, Cardia, Trovato, Parisi (22’ st Arena), Mandanici, Recupero (10’ st Dama). A disp. Maio, Coulibaly, Irrera, Di Bella, Corso e Trimboli. All. Nastasi.
Castelluccese: Avarello, Oieni, Platia, Flauto (40’ st  Grillo), Di Giovanni, Milia, Salerno, Solaro, Barberi, Madonia, Scarpinato. A disp. Franco, Alercia, Macaluso, Arena, Tita, Biundo. All. Cipolla
Arbitro: Mastrosimone di Palermo (Vasques e Di Mari di Siracusa). 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Promozione, la Castelluccese rallenta la corsa del Milazzo

MessinaToday è in caricamento