rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Calcio

Serie C, Nicolò Fazzi: “si è creata una bella alchimia nel Messina”

Il 27enne duttile calciatore ha raccontato la sua esperienza nella città dello Stretto, dicendosi ottimista per il futuro dei giallorossi

Nicolò Fazzi è stato, nella scorsa estate, uno dei colpi di mercato del Messina. Il 27enne duttile calciatore ha raccontato, così, la sua esperienza nella città dello Stretto: “Mi sono ritrovato svincolato a fine agosto dopo le ben note vicende riguardati la Sambenedettese. Avevo diverse offerte, ma ho scelto Messina per il progetto che mi era stato presentato. Una decisione per la quale ha contribuito pure la presenza di mister Sullo, con cui ho un bel rapporto e che già mi aveva allenato a Padova. In più il direttore Argurio mi ha voluto fortemente e questo mi ha fatto sentire importante”. Come giudichi la stagione? “La squadra era molto giovane e c’era bisogno di equilibrio, di esperienza, anche perché era un gruppo con oltre venti elementi nuovi messi insieme in poco tempo. Fin dall’inizio l’obiettivo è stato la permanenza, ma le qualità ci sono sempre state e, alla lunga, si sono viste. Secondo me, esistono ottime basi per il futuro. Personalmente mi sono sempre messo a disposizione al massimo delle mie possibilità”. Tre cambi di allenatore ed una salvezza ottenuta dopo un grande girone di ritorno, è stata una delle annate più movimentate della tua carriera? “Abbiamo vissuto una stagione intensissima per i cambi in panchina, in società e pure a livello organizzativo. E’ occorsa tanta pazienza e lavoro fuori dal campo. Sinceramente non ho mai smesso di credere nelle nostre possibilità ed il risultato finale ci ha ripagati degli sforzi fatti”.

Da centrale nella difesa a tre sino ad esterno di centrocampo passando per terzino ed ala, possiamo dire che sei stato il vero jolly giallorosso? “Fare più ruoli è sempre stata una delle mie caratteristiche. Ogni tecnico che ho avuto ha contribuito a migliorare il mio gioco in diverse posizioni, sia dall’inizio che a partita in corso. Mi reputo un terzino, sia destro che sinistro, ma è normale sapersi adattare”. Tante presenze in campionato, ti sei sentito uno dei leader? “In stagioni complicate l’esperienza è fondamentale. Fortunatamente a gennaio la società si è assicurata elementi navigati ed è stato tutto più facile. Molto spesso facendo le cose semplici e con equilibrio si ottengono i risultati migliori”. Cosa ti aspetti in vista della prossima stagione? “In primo luogo è importante imparare dagli errori del passato per essere pronti a 360 gradi fin dall’avvio. C’è tempo per programmare anche perché c’è una base solida, formata da grandi uomini e da un ottimo tasso tecnico. Si è creata una bella alchimia e speriamo di puntare in alto. Io ho tanta voglia di far bene e raggiungere la Serie B”

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Serie C, Nicolò Fazzi: “si è creata una bella alchimia nel Messina”

MessinaToday è in caricamento