rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Calcio

Il Città di Sant'Agata rischia di dover rinunciare al titolo di serie D 

"L’onere organizzativo, logistico, economico, gestionale per la stagione 2023/2024 è gravato sulle spalle di pochi appassionati e instancabili dirigenti" 

Appena finito il campionato di serie D, il direttore generale del Città di Sant'Agata Gianluca Amata ha comunicato le intenzioni del club per il fututro in una conferenza stampa. Questo il testo integrale pubblicato dalla società biancoazzurra:  "a fine stagione non c’è soltanto un bilancio sportivo da fare, ogni aspetto va analizzato e valutato.
Quello del Sant’Agata è più che mai in chiaro scuro; grandi soddisfazioni ci ha regalato il campo, i giocatori, l’allenatore, lo staff, sono stati encomiabili. Tutti hanno ricambiato fiducia e sacrifici fatti da alcuni dirigenti, con rendimento, risultati, correttezza ed attaccamento alla maglia esemplare, a loro va un grande grazie. Ai risultati in campo, purtroppo, non è corrisposto alcun impegno di molti componenti la compagine societaria, sia nel rispettare le obbligazioni assunte, piuttosto che garantire vicinanza, collaborazione, sostegno, appartenenza al sodalizio.

L’onere organizzativo, logistico, economico, gestionale per la stagione 2023/2024 è gravato sulle spalle di pochi, direi pochissimi appassionati e instancabili dirigenti che hanno tenuto alto l’onore di questa società sportiva, garantendone solvibilità, organizzazione, confort, risultati sportivi di enorme valore. Ad onore del vero, già lo scorso anno c’erano state le prime avvisaglie di tutto ciò, ma si è deciso di andare avanti comunque, nonostante tutto. Alla luce di quanto vissuto, compreso ed amaramente “certificato” da tali comportamenti, di fatto, questa compagine societaria, così come intesa ed organizzata in questi anni, non esiste più. Istituzioni, commercianti, imprenditori, sportivi, stampa, addetti ai lavori, prendano atto che non ci sarà alcuna programmazione del prossimo campionato di serie D per la stagione 2024/2025 da parte nostra. Chi è interessato alle sorti del Città di S. Agata, del titolo sportivo di Serie D, alla programmazione economico/gestionale della prossima stagione sportiva può prendere contatti con il direttore generale Gianluca Amata per rilevare la gestione ed il titolo sportivo di serie D. In assenza di una nuova compagine societaria, organizzata, credibile, affidabile, il 1 luglio p.v. formalizzeremo la rinuncia alla partecipazione per la stagione sportiva 24/25 del campionato di Serie D. Concludiamo ringraziando i collaboratori, tutti gli sponsor che in questi anni hanno fatto avere un importante sostegno, i pochi ed affezionati sportivi che ci hanno seguito, il gruppo Ultras che non ha mai fatto mancare presenza e sostegno in casa e fuori casa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Città di Sant'Agata rischia di dover rinunciare al titolo di serie D 

MessinaToday è in caricamento